Il dollaro è sceso sui minimi da ottobre 2016 dato che le altre  principali valute a livello mondiale si stanno rafforzando in scia alle parole di diversi banchieri centrali, tra cui Mario Draghi della Bce e Mark Carney della BoE, che hanno fatto intendere come gli Istituti siano pronti ad inasprire la loro politica monetaria.  Male anche le Borse asiatiche, con il Nikkei che nel corso della seduta è tornato sotto 20.000 punti, a causa della brutta chiusura di Wall Street: il Dow Jones è sceso dello 0,78% e l'S&P 500 dello 0,86%. Altra retromarcia anche per i titoli tech del Nasdaq Composite che ha perso l'1,44% a fine giornata. Borse europee deboli in avvio dopo la raffica di dati economici deboli dal Giappone: L'indicazione più preoccupante è arrivata dal netto calo, superiore alle attese, della produzione industriale, come non accadeva dal terremoto del marzo 2011, associato peraltro a un accumulo delle scorte ai massimi da quasi un anno. E' poi salito il tasso di disoccupazione al 3,1% dal 2,8%, contro attese per un dato invariato e gli ordini per costruzioni hanno evidenziato una flessione dello 0,5% (dal precedente -0,2%) con l'avvio di nuovi cantieri residenziali in contrazione dello 0,3% (da +1,9%, su attese per -1,5%). Ha invece soddisfatto il dato sul comparto manifatturiero cinese a giugno con l'indice salito 51,7 da 51,2 di maggio. Ora, in chiave Bce, è da monitorare la stima flash dell'inflazione della zona euro a giugno, che dovrebbe segnare un rallentamento all'1,2% su anno dall'1,4% di maggio, con qualche rischio verso l'alto dopo la lettura oltre le attese dell'inflazione tedesca e spagnola.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 30/06/2017

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

<i>Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.</i>

 

[[bold]][[link| | < Torna al blog | http://www.cmcmarkets.it/blog/posts | no ]][[end-bold]]