Primi scossoni provocati dalla guerra dei dazi dopo Ieri in tarda serata il presidente americano, Donald Trump, ha avvertito che Washington imporrà una tariffa del 10% su 200 miliardi di beni cinesi dopo la decisione di Pechino di aumentare le tariffe di 50 miliardi di dollari nei confronti delle merci in arrivo dagli Stati Uniti, una risposta alle tariffe Usa per 50 miliardi annunciate venerdì scorso: in  Asia a Tokyo il Nikkei ha ceduto -l'1,7% mentre in Cina lo Shaghai Composite ha lasciato sul terreno il 3,2%. Debole Wall Street con il Dow Jones che ha ceduto lo 0,41% e l'S&P 500 lo 0,21% e il Nasdaq Composite ha resistito con un rialzo frazionale dello 0,01%.  In Europa non si sorride con la recente crisi in Germania con la cancelliera tedesca, Angela Merkel, alle prese con una grave crisi politica con la Csu, partito alleato nella Grosse Koalition di governo.

Corre l’oro tradizionalmente considerato un bene di rifugio nei momenti di incertezza geopolitica che sale dello 0,42% a 1.285,5 dollari l'oncia, mentre scende in maniera sensibile il petrolio dello 0,62% a 65,44 dollari il barile. E lo yen, che come l'oro viene acquistato per posizioni di difesa, balza dello 0,77% a 109,71 contro il dollaro, mentre l'euro resta saldo sopra quota 1,16 a 1,1627.

L’agenda macro di oggi non risulta densa di appuntamenti : nel corso della mattina l’aggiornamento sulle partite correnti nell’Eurozona e in Italia, oltre che la produzione edile nella zona euro. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti verranno diffusi i dati sul mercato immobiliare: in particolare le nuove costruzioni abitative, i nuovi cantieri e i permessi edilizi. Si segnala l’avvio del forum di Sintra, in Portogallo, che chiama a raccolta i principali banchieri centrali. Si guarda a giovedi con la riunione della Bank of England - che non dovrebbe agire sui tassi di interesse – e alla riunione dell’Opec che affronterà il tema dell’introduzione di modifiche all’attuale programma di tagli alla produzione

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 19/06/2018

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.