Sono risultati impressionanti i numeri relativi alle buste paga non agricole degli Stati Uniti:  312.000 posti di lavoro sono stati aggiunti a dicembre e il rapporto di novembre è stato rivisto al rialzo a 176.000, contro 155.000. Il tasso di disoccupazione è salito al 3,9%, dal 3,7%. I guadagni medi su base annua sono stati del 3,2%, un miglioramento rispetto al 3,1% di novembre e questo miglioramento potrebbe accrescere la spesa per i consumi.

Venerdì abbiamo sentito anche Jerome Powell, il capo della Federal Reserve. Powell ha affermato che la banca centrale degli Stati Uniti sarà "paziente" e "flessibile" quando si tratta di politica monetaria. Gli investitori hanno preso questo come segno che la Fed assumerà una posizione meno aggressiva nel 2019, e questo ha aggiunto alla mossa rialzista.

In Europa venerdì non è stato tutto positivo, con il rapporto PMI dei servizi tedeschi che è sceso a 51,8, la sua lettura più bassa dalla fine del 2016 e con quello francese che ha determinato la lettura più debole dall'inizio del 2015.

A Londra 209 deputati hanno invitato la signora May ad evitare un "no-deal Brexit". Il voto in parlamento sarà probabilmente la prossima settimana e il Primo Ministro ha esortato i parlamentari a sostenere il suo accordo, altrimenti il ​​Regno Unito si troverebbe in un "territorio inesplorato". Molto male gli ordini industriali tedeschi che hanno registrato un -1 % rispetto al previsto &ndash 0.4 %. Molto bene invece le vendite al dettaglio che da una previsione di 0,3% hanno visto una performance del 1.4 %

Oggi alle 16:00 gli Stati Uniti annunceranno il rapporto ISM non manifatturiero dell'ISM e la stima di consenso è 59,7, che sarebbe un calo dal 60,7 di novembre.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 07/01/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.