Giornata estremamente difficile per il FTSE MIB che ha perso in una sola seduta 481 punti, in controtendenza rispetto agli altri listini europei che hanno quasi tutto chiuso vicino alla parità. Gli operatori di mercato sono molto preoccupati dalla situazione dei non performing loans che zavorra i principali istituti bancari e dalle prossime verifiche che saranno attuate dalla BCE. A questo proposito le sofferenze bancarie hanno raggiunto i 200 milerdi di € nel mese di novembre nonostante i bassi tassi di interesse. In questo contesto di incertezza non aiuta lo stallo nel progetto di bad bank delineato dal governo Renzi, che però ha trovato una netta opposizione da Bruxelles. In caduta libera MPS che chiude con un netto -14.76% a 0.765 € e poco hanno fatto sia il divieto di vendite allo scoperto imposto dalla Consob sia le parole dell'AD Fabrizio Viola che ha sottolineato la stabilità economica e finanziaria della banca oltre che il miglioramento nella nella gestione operativa. La flessione "è avvenuta in assenza di eventi gestionali idonei a giustificare tale andamento. Infatti, il nostro piano industriale è confermato e lo stiamo portando avanti in linea con quanto presentato agli investitori e alle autorità di vigilanza, anche con riferimento alla gestione e cessione degli NPL dove ci stiamo in particolare concentrando per ottenere risultati anche migliori rispetto al Piano". Continua la caduta libera del petrolio con la caduta delle sanzioni in Iran e per la prima volta dal 2004 il Brent scende sotto i 28 $ al barile. Con la fine dell'embargo nel giro di 6 mesi Teheran potrà incrementare l'offerta di 500000 barili al giorno in un contesto di eccesso di offerta. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.