Il Crude Oil West Texas – Cash, il CFD sul petrolio, è vicino ai massimi degli ultimi 2 anni.
Al momento il petrolio è ad un soffio dal massimo toccato l’8 Novembre a quota 57,817 $ ed il momentum sembra quello giusto per riuscire a registrare nuovi massimi di periodo.

Sul grafico giornaliero le medie mobili sono orientate al rialzo mentre l’RSI è ben al di sopra dei 50 punti (68 %) e punta verso l’alto.

Graficamente possiamo notare un’estensa zona di resistenza molto importante, quella compresa tra i 58 e i 60 dollari al barile.

Questa zonna in passato ha contenuto i prezzi del greggio per 2 mesi (Maggio e Giugno 2015), riuscendo a neutralizzare il trend di medio periodo rialzista partito a metà marzo 2015 e fungendo da resistenza.

Probabilmente nelle prossime settimane potremmo assistere ad una situazione simile con il petrolio che, una volte superato il livello 58, farà la spola all’interno del trading range 58 – 60.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 22/11/2017

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.