Avvio positivo per l'azionario europeo, con Milano che partita a quota 19.659 punti, adesso è inritracciamento. Bene anche le altre piazze europee con Parigi (+0,41%), Francoforte (+1,02%), Madrid (+0,36%) e Londra (+0,35%). Il Pmi manifatturiero Caixin cinese è salito a 51,9 punti a dicembre dai 50,9 di novembre, restando in territorio di espansione, ovvero sopra la soglia a quota 50, per il sesto mese consecutivo. Si tratta della migliore lettura dal gennaio del 2013. Sul fronte valutario continua il trend di rafforzamento del dollaro, con il cambio euro/dollaro che, dopo essere tornato a scendere ieri sotto quota 1,05, tratta ora a 1,0463. Per quanto riguarda l'Asia, il cross dollaro/yen ha scavalcato nuovamente il livello a 117 e tratta a 117,85, mentre la Banca centrale cinese ha svalutato lo yuan dello 0,2% nei confronti della moneta statunitense, fissando il cambio a 6,9498 rispetto a quota 6,9370 del 30 dicembre scorso. A Piazza Affari sotto i riflettori i titoli bancari, soprattutto Banco Bpm che, dopo il +9% di ieri, oggi avanza del 4,56% a 2,614 euro. Acquisti anche su Ubi Banca (+1,09%). --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.