Il prezzo dell’oro in ribasso dopo due mesi all’insegna dei rialzi.
Lo scorso 12 Dicembre l’oro cash ha toccato un minimo relativo a quota 1236 $ l’oncia per poi ripartire con una lunga serie di sedute positive che lo hanno portato fino a 1325.
Sul grafico giornaliero possiamo notare come il trend delle ultime settimane sia stato fortemente positivo, ma Lunedì scorso c’è stato il primo segnale di debolezza, confermato dalla candela negativa di oggi.

Difficile capire se è in atto una correzione di medio termine oppure se l’oro può ricominciare a correre già dalle prossime sedute, ma di certo saranno di fondamentale importanza 2 livelli chiave: 1300 e 1325.

Una chiusura sotto i 1300 potrebbe indebolire ulteriormente il prezzo dell’oro, mentre una chiusura oltre 1325, con la creazione di un nuovo massimo relativo, confermerebbe il buon momentum dell’oro.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 09/01/2018

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.