I mercati risentono dei rapporti tra Usa e Cina da un lato e della Brexit dall’altro. Donald Trump ha detto alla stampa a Washington che la strada per un accordo sui dazi è quella giusta, che sono stati fatti molti passi avanti ma che questo non significa che si siglerà subito. Da Bruxelles arriva la notizia che il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, intende proporre di offrire al Regno Unito una proroga "flessibile" di dodici mesi alla data della Brexit. Il piano consentirebbe a Londra di uscire prima se il parlamento ratificasse un accordo, ma dovrebbe essere accettato dai leader Ue durante un vertice la prossima settimana. Oggi gli investitori sono in attesa del rapporto sui sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, per cui è previsto un numero di 180.000 a marzo dopo il dato distorto di 20mila relativo a febbraio. Focus anche sugli stipendi, che sono saliti del 3,4% a febbraio, il ritmo più veloce dall'aprile 2009. I dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione sono scesi ai minimi degli ultimi 49 anni la scorsa settimana, evidenziando la forza del mercato del lavoro negli Usa.

L'euro/dollaro viaggia poco sopra 1,12 a 1,1228, poco mosso dagli 1,1219 della chiusura di ieri in Europa, il dollaro/yen è sopra 111 a 111,680 e il cambio tra sterlina e dollaro tratta a 1,3116.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 05/04/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.