E’ il petrolio a incentrare la giornata odierna. Dall’Arabia Saudita il nuovo ministro per il petrolio intende aumentare la produzione di greggio visto che la richiesta c'è. Una mossa per cercare di contrastare il taglio al listino prezzi cui sta procedendo l'Iran. Intanto il petrolio continua il suo ciclo di saliscendi. Dall’apertura delle contrattazioni asiatiche ha cominciato a riflettere sui dati pubblicati ieri negli Usa, che hanno visto le scorte crescere. Il Wti americano ora scambia a 44,46 dollari il barile (-0,45%).Ieri l'American Petroleum Institute ha riferito che degli Stati Uniti le scorte di greggio sono aumentate di 3,45 milioni di barili durante la settimana conclusa il 6 maggio. Gli analisti, interpellati da S&P Global Platts, avevano previsto una crescita di 300.000 barili. Il rapporto dell’Eia (Energy Information Administration) sarà invece pubblicato questa sera. I corsi del petrolio restano comunque alti rispetto all'inizio dell'anno quando il Wti aveva raggiunto un minimo di 25 dollari al barile. A sostenere le quotazioni contribuisce anche il grosso incendio scoppiato domenica scorsa nell'Alberta, in Canada, che ha fatto chiudere molti siti di estrazione di petrolio da scisto. A ciò s aggiungono le tensioni in Libia. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.