Come di consuetudine il primo venerdì del mese l’attenzione degli operatori finanziari è completamente assorbita dalla pubblicazione dei Non Farm Payroll. Nel mese di agosto l’economia americana ha prodotto 151000 nuovi posti di lavoro, ben al di sotto del dato del mese precedente che si era attestato su 255000 nuove unità e delle attese fissate a 180000. Il tasso di disoccupazione è stabile al 4.9%, mentre sono in calo il numero di ore lavorate e il tasso di crescita dei salari. Secondo quanto dichiarato da Bloomberg "gli analisti sono divisi sul fatto che il report dia alla Federal Reserve il via libera ad un aumento del tasso di interesse di riferimento in settembre". Le probabilità di una aumento desunte dai prezzi dei Fed funds di un aumento per la riunione di settembre sono in diminuzione al 28%. All'uscita del dato il tasso di cambio eur dollaro è salito a 1.1254, salvo poi ritracciare e scendere in chiusura intorno all'area 1.1157. In rialzo invece le quotazioni dei principali listini azionari, con l'indice paneuropeo che termina la seduta con un rialzo del 2%, mentre l'indice italiano è in rialzo dell'1.5% circa. ------------------------------------------------------------------------------------------------ Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.