Come consuetudine il primo venerdì lavorativo del mese è stato diffuso dal Burau of Labor Statistics il dato relativo alle buste paga non agricole e il risultato si è rivelato decisamente migliore delle attese con 292000 nuovi occupati nell’ultimo mese del 2015, contro un’attesa di 200000. A conferma del buon andamento del mercato lavoro negli Stati Uniti c’è stata anche la revisione al rialzo dei precedenti dati di ottobre e novembre. In totale nel 2015 sono stati creati mediamente su base mensile 221000 nuovi posti lavoro, un risultato inferiore rispetto a quello conseguito nel 2014, ma che conferma la ripresa dell’economia a stelle e strisce. Il tasso di disoccupazione si attesta al 5% e il tasso di partecipazione al 62.6%, ancora al di sotto dei dati pre-crisi, come ancora risulta essere inferiore il salario orario medio. Nonostante questa ottima notizie le borse non europee non hanno avuto la forza per rimbalzare e recuperare le gravi perdite subite durante quest'ultima ottava. Una rapida occhiata al grafico settimanale del Dax basta a per capire qual sia la situazione, con l'indice tedesco che evidenzia un profondo gap. Continuano a pesare le preoccupazioni sulla Cina e le maldestre manovre delle autorità di controllo non sembrano aiutare, dopo la clamorosa inversione di rotta sui circuit braker. Sul fronte delle materie prime in calo l'oro dopo l'ottimo dato dei non farm payroll e sempre più giù il petroliocon il brent che chiude a 33.426. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.