I mercati europei hanno goduto di un buon impulso rialzista  ieri, dopo che le autorità cinesi hanno annunciato inaspettatamente un pacchetto di nuove misure di stimolo volte ad allentare parte delle pressioni sull'economia cinese. In un contesto di crescenti preoccupazioni per il commercio, è stata un'indicazione  apprezzata dato che le autorità cinesi si stanno dimostrando proattive nel mantenere liquidità a disposizione nei loro mercati. Il combinato disposto di questa situazione e alcuni risultati buoni di Alphabet, Peugeot e UBS hanno contribuito a rafforzare l'atmosfera positiva, sia per gli investitori europei che statunitensi in quella che sarà un'altra settimana importante per gli utili.

Il DAX  ha ritestato di nuovo la sua media mobile a 200 giorni a 12.750, ma non è stato ancora in grado di superarla, mentre il FTSE 100 ha perso slancio al di sopra dell'area di 7.720. Anche i mercati statunitensi hanno avuto una buona giornata, tuttavia c'è stata una significativa mancanza di affondare il colpo dato che i mercati hanno chiuso ben al di sotto dei massimi della giornata. I risultati di Peugeot in particolare sono stati una grande sorpresa dato che la direzione ha annunciato numeri forti per tutta la loro gamma di modelli, con l'unità Vauxhall-Opel recentemente acquisita che ha realizzato profitti, per la prima volta dal 1999. Per un settore automobilistico che è sempre più nell'occhio del mirino a causa delle preoccupazioni per l'imposizione delle tariffe da parte degli Stati Uniti sulle auto europee, nonché per le conseguenze dello scandalo delle emissioni di gasolio, questa è stata una buona notizia.

C'è anche ottimismo sul fatto che la visita odierna alla Casa Bianca da parte del presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker e della commissaria europea per il commercio, Cecilia Malmstrom, possa ridurre le preoccupazioni su una guerra tariffaria su vasta scala, sempre che i commenti riportati dal cancelliere tedesco Angela Merkel alla fine la scorsa settimana possano essere in qualche modo indicativi. Ha affermato che la visita di oggi potrebbe includere una proposta sulle tariffe sulle automobili che potrebbe in qualche modo impedire l'imposizione di tariffe del 20% sulle auto europee. Attualmente gli Stati Uniti impongono una tariffa del 2% sulle importazioni auto dell'UE mentre l'UE impone una tariffa del 10% sulle importazioni automobilistiche statunitensi.Le dinamiche rischiano di essere doppiamente interessanti viste le recenti osservazioni del presidente degli Stati Uniti, in cui ha definito l'UE un "nemico" con la Commissione Europea che promette di respingere le minacce del Presidente degli Stati Uniti di imporre una tassa su tutte le importazioni di automobili dall'Unione Europea . Certamente, il presidente Trump era di umore rialzista ieri, sostenendo che le tariffe sono una gran cosa, dato che avevano costretto l'UE al tavolo dei negoziati sostenendo allo stesso tempo che gli Stati Uniti hanno i migliori numeri finanziari del pianeta, in vista dei numeri del PIL del secondo trimestre USA di questa settimana, che sono programmati  questo venerdì.

I flash PMI europei di ieri sono stati un po' misti, con i servizi leggermente più deboli mentre i dati manifatturieri più stabili rispetto ai numeri di giugno, con alcuni che suggeriscono che il recente aumento della retorica commerciale sta agendo come ostacolo. Ciò sembra certamente il caso del PMI manifatturiero giapponese, che è scivolato bruscamente, tuttavia sembra ancora un po' presto per trarre tale conclusione. Oggi il sondaggio commerciale IFO tedesco potrebbe aumentare tali preoccupazioni se, come previsto, si attenuerà un po', continuando una tendenza in atto dalla fine dello scorso anno, con aspettative di un modesto calo a 101,60 da 101,80.

Nel Regno Unito la sterlina ha avuto una buona giornata con alcuni trader che hanno dichiarato che Theresa May, il primo ministro britannico, avrebbe assunto il controllo dei negoziati sulla Brexit. Piuttosto, mi chiedo quale sia il motivo per cui ha lavorato negli ultimi due anni, e se lo slogan della Lancaster House di "Brexit significa Brexit" venga lentamente confinato nella spazzatura della storia. E 'anche probabile che rafforzi l'idea in certe parti del partito conservatore e nel paese che venga realizzata una Brexit rabbrecciata , e questo potrebbe essere un problema nei prossimi mesi.

Sul fronte della vendita al dettaglio dopo che i dati di ieri di Kantar hanno mostrato che i supermercati del Regno Unito hanno avuto un rimbalzo di poche settimane a causa del caldo e della Coppa del mondo di calcio, potremmo scoprire che il resto del settore della distribuzione ha avuto un periodo  più incerto  con la pubblicazione  dell'ultimo CBI realizzato con le vendite per luglio. Questi hanno visto un'impennata da giugno a 32 dall'11 di maggio, quindi non sarebbe inatteso vedere un brusco ritorno a livelli simili a maggio tra i 10 e i 15.

EURUSD: l'incapacità di superare la resistenza rappresentata dalla trendline a 1,1760 dovrebbe mantenere l'euro sotto pressione a breve termine. Un  movimento  attraverso 1.1760 potrebbe  mettere in gioco  1.1850, con supporto a 1.1620.

GBPUSD - ha trovato  resistenza a 1,3160 per ora con supporto a livello 1,3070. L'inversione rialzista di venerdì rimane intatta e potrebbe vedere un ritorno alla zona 1.3280. Una mossa sopra il 1.3180 potrebbe essere il segnale per una movimento  del genere.

EURGBP - continua a scivolare indietro dopo non essere riuscito a superare il massimo  di quest'anno a 0.8970 la scorsa settimana. Il calo al di sotto dell'area 0.8920 ora apre la prospettiva di una mossa verso l'area 0,8870.

USDJPY - dopo il mancato superamento  della scorsa settimana dell'area 113,20 il dollaro americano è scivolato indietro. La rottura al di sotto dell'area 112.20 ha spinto una vendita più profonda che ha trovato supporto nell'area 110.70, il supporto della linea di tendenza dai minimi di marzo.  Il prossimo  supporto arriva a 110.20.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 25/07/2018

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.