Il 66% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

News

NASDAQ BIG PICTURE: Crash o rally dopo le elezioni negli Stati Uniti? 2 analisti CMC - 2 opinioni

In questa panoramica del Nasdaq Technology Index, due analisti vogliono competere "l'uno contro l'altro" - Jochen Stanzl e Konstantin Oldenburger danno il loro parere sul CFD NDAQ 100 Cash statunitense negoziato a CMC Markets - da un punto di vista fondamentale e tecnico dei grafici. Jochen Stanzl si concentra su 123 patterns nella sua analisi tecnica, Konstantin Oldenburger sull'analisi delle onde Elliott. Vi auguriamo una buona lettura del Big Picture!

Nasdaq Big Picture: Come Jochen Stanzl vede la situazione

Jochen Stanzl

Wall Street si sta preparando per un'ondata blu negli Stati Uniti: i Democratici potrebbero fornire il prossimo presidente e allo stesso tempo vincere il Senato il 3 novembre, a fianco della Camera dei Rappresentanti.

L'"Economist" ha pubblicato il 23 settembre un sondaggio secondo il quale i Democratici hanno il 67% di possibilità di vincere 51 posti e quindi la maggioranza in Senato. Attualmente il Senato è Repubblicano e la Camera dei Rappresentanti è guidata dai Democratici. Entrambi sono attualmente in fase di stallo nell'adozione dell'importante pacchetto di stimolo economico, che prevede anche un'estensione delle indennità di disoccupazione negli Stati Uniti.

Il CFD NDAQ 100 Cash statunitense ha reso omaggio a questa incertezza sul risultato delle elezioni con un rombo all'inizio di settembre. Da allora il mercato si è comportato come se qualcuno avesse premuto il pulsante della pausa: si è sviluppato un mercato azionario traballante, qualche giorno di debolezza, poi un rally, poi l'esitazione E poi il gioco è ricominciato. Il risultato è che il 9 ottobre non c'è un'inversione di tendenza sul grafico a candela giornaliero del CFD NDAQ 100 Cash statunitense, anche se c'è ancora la minaccia di un'inversione di tendenza se non si forma un nuovo picco al di sopra del punto in cui il rombo è iniziato all'inizio di settembre.

Più precisamente, nel linguaggio a volte astratto dell'analisi tecnica, ciò significa che un prezzo di chiusura giornaliero inferiore a 11140 punti riattiva la formazione di un'inversione di tendenza 123, e il rifiuto di farlo in modo deciso per tutto il mese di settembre può essere visto come un punto di partenza per evitare questa inversione di tendenza, creando una pressione al rialzo al punto di partenza del rombo di inizio settembre, che è di 12466 punti. Tra i due, l'indice è praticamente "parcheggiato" nel vuoto.


US NDAQ 100 Cash CFD, Source: CMC Markets

 

Nasdaq: Come Konstantin Oldenburger vede la situazione

Terreno sottostante a Wall Street all'inizio di settembre. Dopo un'ascesa senza fine durante i mesi estivi, molte azioni della borsa valori tecnologica statunitense Nasdaq hanno subito pesanti perdite.

Indice Nasdaq 100: poche azioni in aumento

Seguito dal sell-off sulla borsa delle tecnologie, anche il mercato complessivo è scivolato significativamente verso il basso. All'inizio della correzione di settembre ha prevalso una pressione di vendita particolarmente forte per i precedenti high-flyers, che sono stati in grado di registrare forti guadagni sulla scia della pandemia. I prezzi di Zoom, Tesla, Amazon e Apple sono crollati in modo significativo.

Il sorprendente e rapido aumento del Nasdaq 100 dopo la vendita del Corona ha lasciato attoniti alcuni osservatori del mercato. La questione della bolla sta diventando sempre più forte. L'indice tecnologico è davvero in una bolla? Non è facile rispondere a questa domanda. È troppo complessa da rispondere, così come le possibili implicazioni della crisi. Si potrebbe fare ben poco di sbagliato con i titoli statunitensi negli ultimi anni e decenni. A differenza di molti altri mercati, il settore tecnologico è riuscito a generare una crescita continua.

Non c'è dubbio che alcuni titoli tecnologici siano stati in una bolla, quindi la selezione dei singoli titoli deve essere selettiva. In alternativa, l'ampio mercato tecnologico può essere utilizzato per eliminare il rischio individuale.

Il movimento nell'ultima settimana è stato massiccio in alcuni casi. Tuttavia, il mercato sembra essere valutato oggi molto più ragionevolmente di quanto non fosse 20 anni fa. I rapporti P/E di oltre 90 per l'indice Nasdaq 100 sono ben lontano dall'essere visti oggi.

Le correzioni sul mercato sono più frequenti di quanto ci si aspetterebbe a prima vista. Dal 1920, ad esempio, l'indice S&P 500 si è azzerato nel range del 5% 3 volte all'anno. Una correzione del 10% si verifica in media ogni 16 mesi. Una correzione del 20% si verifica solo ogni 7 anni. Alla fine, l'intero anno 2020 sembrerà un unico lungometraggio. Molti eventi devono essere elaborati in un periodo di tempo molto breve.

Anticipare una correzione può essere stressante. Come investitore, dovresti resistere all'impulso di un perfetto timing di mercato. Nessuno sa quanto sarà corretto nel complesso dopo un forte aumento. Attualmente si può parlare di una tendenza al rialzo intatta sulla borsa tecnologica statunitense Nasdaq e sul mercato statunitense in generale.

CFD US NDAQ 100 Cash: Ecco come appare il grafico dal punto di vista del EW

Sul grafico settimanale, il CFD NDAQ 100 Cash degli Stati Uniti mostra una tendenza al rialzo perfettamente formata. Anche se può sembrare altrimenti, la tendenza al rialzo dei titoli tecnologici non è iniziata fino a giugno 2016, quando l'indice ha superato i massimi dell'era dot.com.  In questo contesto, si possono ora vedere 2 minimi, che sono decisivi per il proseguimento del rally. Il primo è il minimo di dicembre 2018 e il minimo di marzo di quest'anno.  Con questi due punti come punti di controllo per la tendenza al rialzo e il massimo di giugno a 9.744 punti, nei prossimi mesi si potranno raggiungere ulteriori obiettivi a 15.276 e 17.618 punti sul lato superiore.

Source: CMC Markets Piattaforma, grafico settimanale, 08.10.20

Nello zoom del grafico giornaliero, le vendite di settembre possono essere meglio illuminate. La correzione rispetto al massimo storico è stata del 14% Raggiungendo la prima zona di supporto tra 11.071 e 10.316 punti, la correzione potrebbe già essere completata e il breakout sopra i 12.442 punti verso i 15.276 punti potrebbe essere in pieno svolgimento. L'alternativa sarebbe una seconda tendenza al ribasso per testare il punto di breakout di giugno di 9.740 punti quest'anno. A questo scopo si dovrebbe osservare l'intervallo tra 11.550 e 11.756 punti. Un calo al di sotto dei 10.681 punti confermerebbe e preannuncerebbe un calo delle vendite.

Source: CMC Markets Piattaforma, grafico giornaliero, 08.10.20


CMC Markets è un fornitore di servizi di sola esecuzione. Queste informazioni (che contengano o meno opinioni) hanno solo scopo informativo e non tengono conto delle circostanze o degli obiettivi personali dell'utente. Nessuna delle informazioni contenute in questo documento è (o dovrebbe essere considerata) una consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo su cui si può fare affidamento. Nulla nei documenti costituisce una raccomandazione da parte di CMC Markets o dell'autore secondo cui un particolare investimento, titolo, transazione o strategia d'investimento sia adatto a una particolare persona. I materiali non sono stati preparati in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca di mercato degli investimenti. Sebbene non sia espressamente vietato a noi trattare prima di fornire questo materiale, non cerchiamo di trarne profitto prima della sua diffusione.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.