market relief

Europa

 

I mercati azionari europei hanno avuto una bassa volatilità a causa della chiusura del mercato statunitense. I colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina proseguiranno questa settimana e c'è un costante senso di ottimismo. È una storia simile a quella andata in scena òa scorsa settimana, per cui il fatto che i negoziati siano ancora in corso è visto come un passo nella giusta direzione.

Francois Villeroy de Galhau, della Banca Centrale Europea, ha detto che la prossima mossa in termini di variazione del tasso di interesse dipenderà dai dati economici. Le ultime notizie dalla zona euro suggerirebbero che la regione sta attraversando una fase di rallentamento economico, quindi i trader hanno maggiori probabilità di aspettarsi che la politica monetaria si allenti, piuttosto che stringersi.

Le azioni di Reckitt Benckiser sono salite oggi dopo che la compagnia ha annunciato solidi risultati. Le entrate per l'intero anno sono aumentate del 3% a 12,6 miliardi di pound. La società ha confermato che le vendite del quarto trimestre anno su anno sono cresciute del 4%, superando la stima di consenso del 3,3%. L'azienda prevede margini operativi "sostanzialmente piatti" e si prevede che le vendite anno su anno vedranno una crescita del 3-4%. L'amministratore delegato Rakesh Kapoor ha rivelato di voler dimettersi entro la fine dell'anno. La sua decisione di dedicare maggiore attenzione al settore sanitario con margini più elevati ha sostenuto il gruppo e ci sono ulteriori speculazioni sul fatto che l'azienda si dividerà in due gruppi: uno sanitario e uno che si concentra sull'igiene e sui prodotti per la casa.

Pearson ha annunciato che venderà il settore dei corsi K12 a Nexus Capital Management per 250 milioni di dollari. K12, rappresenta il business dei materiali didattici per le scuole negli Stati Uniti e Pearson riceverà 25 milioni di dollari in anticipo, mentre il saldo verrà incassato nei prossimi tre-sette anni. La mossa consentirà di liberare denaro e permetterà a Pearson di aumentare la propria presenza nel settore digitale in espansione. Il titolo è in aumento da ottobre e, se si mantenesse al di sopra dell'area di 890 pence, potrebbe raggiungere 1.000 pence.

Le azioni di Norwegian Air sono in rosso dopo che un gruppo di investitori che comprende il CEO, il Presidente e le loro famiglie, ha annunciato l'intenzione di vendere alcuni dei loro diritti di sottoscrizione per un'emissione azionaria a sconto. L'obiettivo è attirare ulteriori fondi per la compagnia in difficoltà.

Ci sono altre notizie sulle compagnie aeree: Flybmi è crollata e l'azienda ha accusato maggiori costi e incertezza sulla Brexit per la disfatta dell'azienda. Le azioni della capogruppo di BA, International Airline Group sono state trascinate al ribasso dalle notizie negative nel settore.

Stati Uniti

 

I mercati azionari statunitensi sono chiusi oggi, in quanto oggi si celebra il Presidents Day.

Forex

 

Il dollar index è scivolato in ribasso oggi in quanto la valuta ha restituito parte del terreno percorso la scorsa settimana. Di recente il biglietto verde ha goduto di una forza relativa dato che altre banche centrali di tutto il mondo sono ricorse a toni accomodanti, superando in questo la Fed.

EUR/USD è stato sostenuto dal calo del dollaro USA. È stata una giornata tranquilla in termini di annunci economici dal blocco valutario. La moneta unica è rimbalzata oggi, ma gli operatori sono consapevoli che se l'area continua a produrre indicatori economici deboli, potrebbe essere lanciato un nuovo round di iniezione di liquidità mirata.

GBP/USD è leggermente in rialzo nonostante i dati sul prezzo delle case nel Regno Unito. Secondo Rightmove, i prezzi delle case sono aumentati dello 0,2% su base annua a febbraio per quello che risualta essere il tasso di crescita più basso dal 2009. La notizia che sette parlamentari laburisti si sono dimessi e hanno formato il proprio gruppo ha ulteriormente frammentato la politica britannica, ma ha avuto poche conseguenze per la sterlina.

Materie Prime

 

Oggi l'oro si è mosso leggermente in rialzo  e ha raggiunto un livello che non si vedeva da aprile dell'anno scorso. Il calo del dollaro USA ha aiutato il metallo prezioso a raggiungere un nuovo massimo da molti mesi a questa parte. L'oro ha spinto al rialzo da oltre tre mesi e se la mossa al rialzo continuasse potrebbe raggiungere l'area di 1,335 dollari.

Il petrolio ha toccato il livello più alto da novembre ad oggi, ma da quel momento l' oro è leggermente sceso. I tagli alla produzione dell'OPEC che sono entrati in vigore quest'anno hanno spinto il petrolio più in alto, che ha così avuto un ottimo finale la scorsa settimana, ma la volatilità è stata bassa oggi a causa della pausa delle contrattazione negli Stati Uniti.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 18/02/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance