Seduta debole per i listini azionari internazionali, soprattutto per le crescenti preoccupazioni legate al fatto che possa innescarsi una guerra commerciale dopo l’introduzione di dazi da parte dell’amministrazione Trump, che ha come obiettivo dichiarato quello di abbassare di 100 miliardi di dollari il deficit commerciale nei confronti della Cina. Sotto particolare pressione il titolo Boeing, che secondo un artivolo del New York Times potrebbe essere particolarmente penalizzato, dato che quasi l’80% degli aerei prodotti viene esportato verso l’estero.  Il titolo ha chiuso in ribasso del 2.48% andando a rompere al ribasso la media mobile a 50 giorni.

Anche i mercati asiatici hanno seguito il trend, con il Nikkei in rialzo dello 0.12%, dopo essere stato in territorio negativo per gran parte della seduta, mentre le borse di Sidney, Seoul e Taiwan hanno chiuso in negativo. Il clima negativo ha finito per spingere gli investitori ad acquistare titoli di stato europei, soprattutto tedeschi.

Le borse europee hanno aperto questa mattina in territorio positivo, , con l’indice italiano che guadagna lo 0.35%. Da evidenziare sul fronte macro la pubblicazione del dato sull’inflazione francese, che su base mensile è rimasto del tutto invariato. Particolarmente forte la performance per Creval dopo che sono stati venduti tutti i diritti aumento capitale.

Bene anche Leonardo in rialzo del 2% dopo la notizia della chiusura di un accordo da 3 miliardi in Qatar e Generali che ha fatto segnare un utile netto operativo netto da 2.11 miliardi di euro ed è ben posizionata per il raggiungimento dei target del 2018.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 14/03/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.