market relief

Europa

I mercati azionari sono in rosso mentre ci avviciniamo alla chiusura degli scambi, in quanto le preoccupazioni per la Cina e l'Italia hanno spinto gli operatori a vendere azioni. La banca centrale cinese ha abbassato nuovamente il coefficiente di riserva richiesto per la quarta volta quest'anno. La mossa è vista come un segno di debolezza e gli operatori temono che l'economia cinese si raffreddi rapidamente e necessiti di supporto. Pechino e Washington sono ancora bloccate nella loro disputa commerciale e il taglio dei requisiti di riserva potrebbe essere interpretato come un'indicazione che il problemà resterà per un lungo periodo.

Il rendimento del titolo di stato italiano a 10 anni ha raggiunto il suo livello più alto in oltre quattro anni, in quanto l'amministrazione di Roma si trova in rotta di collisione con Bruxelles per il deficit di bilancio. Matteo Salvini, vice primo ministro, ha confermato che il paese non lascerà l'euro, ma ha chiesto che le agenzie di rating siano corrette nel valutare l'affidabilità creditizia dell'Italia. Gli investitori sono preoccupati per la prospettiva di una nazione già molto indebitata potenzialmente in grado di accumulare ancora più debito.

Le azioni di Reach sono scese oggi dopo che il gruppo di quotidiani ha riportato un calo del 20% nella pubblicità su carta stampata del terzo trimestre e la tiratura è diminuita del 4%. Le entrate del gruppo sono aumentate del 21%, ma ciò è in gran parte dovuto all'acquisizione di Express & Star. Le entrate digitali sono aumentate del 7%, ma non è bastato a invogliare gli investitori. Il settore sta lottando e ciò si è riflesso recentemente nelle performance del prezzo delle azioni. Il titolo è in declino dal 2014 e se la mossa ribassista continuasse potrebbe raggiungere 50 pence.

Schroders ha detto che è in trattative con i Lloyds per una potenziale collaborazione nell'ambito della della gestione patrimoniale. Recentemente ci sono state speculazioni sul fatto che Schroders avrebbe ottenuto il contratto da 109 miliardi di pound per le attività di Lloyd's Scottish Widows.

Le azioni di Hammerson sono in leggero rialzo questo pomeriggio dopo che la società immobiliare ha annunciato che sta vendendo metà della sua partecipazione nel centro commerciale di Highcross per 236 milioni di paund - un prezzo che rappresenta uno sconto del 5% sulla valutazione a bilancio di dicembre. I fondi raccolti saranno utilizzati per rostrutturare un vecchio negozio House of Fraser. Il gruppo ha definito un obiettivo di 600 milioni di vendite di proprietà quest'anno e ha raggiunto il 90% di questo target.

Stati Uniti

Oggi le azioni sono in ribasso, dato che gli operatori continuano a essere preoccupati per la possibilità di ulteriori aumenti dei tassi dalla banca centrale degli Stati Uniti. Oggi gli Stati Uniti celebrano il Columbus Day e il mercato dei titoli di Stato è chiuso, quindi abbiamo potuto constatare una bassa volatilità in borsa. Il rendimento sul titolo a 10 anni ha toccato il nuovo massimo degli ultimi sette anni venerdì, e i concessionari stanno usando questa situazione come spunto per uscire dal mercato azionario per timore di tassi più alti. La Fed ha aumentato i tassi di interesse tre volte nel 2018, e gli operatori economici prevedono anche un'alta probabilità un rialzo a dicembre. Il rapporto sull'inflazione di giovedì sarà attentamente monitorato e ulteriori progressi nei rendimenti dei titoli di stato potrebbero esercitare ulteriori pressioni sulle azioni.

Forex

Il biglietto verde è più forte oggi, poiché i trader sono preoccupati che la Federal Reserve continuerà a percorrere il sentiero dei tassi di interesse. I non farm payroll hanno dati segnali contrastanti, ma il calo della disoccupazione e la revisione positiva delle cifre di agosto hanno lasciato gli operatori a pensare che potremmo assistere a ulteriori aumenti dei tassi da parte della Fed nei prossimi 12 mesi.

EUR/USD è in rosso a causa del dollaro USA più solido, e i dati deludenti della zona euro hanno peggiorato le cose. La produzione industriale tedesca è scivolata dello 0,3%, mentre gli economisti si aspettavano un aumento dello 0,4%. Il sondaggio sulla fiducia degli investitori "eurox sentix" è scivolato a 11,4, la sua lettura più bassa in quattro mesi. Anche queste cifre non esaltanti del blocco valutario hanno fatto pressione sull'euro.

GBP/USD è pure in ribasso per il dollaro USA più solido. Il tira e molla intorno alla Brexit è ancora in corso, ed è probabile che resti sospeso sopra la sterlina. Un portavoce di Downing Street ha detto che la prossima mossa dovrà venire da parte dell'UE, e questo suggerisce che il primo ministro May sta mantenendo la sua posizione.

Materie prime

L'oro è in rosso a causa del dollaro USA più solido. Il metallo ha finalmente sperimentato una certa volatilità dopo alcune sessioni di rimbalzo intorno a un trading range limitato. La commodity è scesa al di sotto della media mobile a 50 giorni a 1,199 dollari e finchè si mantiene al di sotto di tale parametro la sua prospettiva rimarrà probabilmente negativa.

Il petrolio haha subito un colpo dopo che è stato riferito che due grandi importatori di petrolio iraniano hanno dichiarato che avrebbero continuato a commerciare con il regime, anche dopo l'implementazione delle sanzioni statunitensi e gli operatori non temono che l'offerta venga colpita come lo erano prima. I trader sono anche un po' preoccupati che i dati della Cina stiano crescendo a un ritmo più lento e il loro appetito per il petrolio scivolerà. Il WTI e il greggio Brent potrebbero aver perso terreno di recente, ma i loro trend al rialzo sono ancora intatti.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance