I mercati azionari europei hanno toccato un massimo di sei mesi ieri grazie al combinato disposto di dati relativi ai PMI servizi ampiamente positive provenienti dalla Cina e dall'area dell'euro e dell'ottimismo in relazione ai colloqui tra Cina e Stati Uniti, che hanno stimolato la propensione al rischio del mercato.

Le principali economie europee hanno annunciato i loro dati finali sui servizi PMI per marzo. I risultati finali per Italia, Francia  e Germania sono stati rispettivamente di 53,1, 49,1 e 55,4: tutte le letture finali sono state superiori alle rispettive stime flash.

Gli aggiornamenti sono stati una bella sorpresa rispetto ai  dati negativi relativi al settore manifatturiero dell'eurozona annunciati all'inizio di questa settimana. Dopo la chiusura europea di ieri, il German Economic Institute  ha tagliato la previsione di crescita tedesca del 2019 allo 0,8% dall'1,9%. Gli operatori potrebbero anche ignorare l'annuncio, perché il FTSEMIB è entrato in un mercato rialzista, anche se l'economia italiana è in recessione.

Larry Kudlow, consulente economico della Casa Bianca , ha affermato che la Cina ha riconosciuto problemi come il furto di proprietà intellettuale e l'hacking. Questo è stato visto come un grande passo avanti nei colloqui, dato che in precedenza la Cina aveva negato i problemi. Questi problemi sono stati un importante punto di contesa per gli Stati Uniti e il fatto che siano discussi indica che Pechino è seriamente intenzionata a raggiungere un accordo. Kudlow ha detto che i negoziatori commerciali cinesi sono a Washington  da tre giorni e potrebbero restare più a lungo.

I maggiori indici statunitensi hanno chiuso in rialzo la scorsa notte grazie all'ottimismo che circonda i negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina. Lo S&P 500 ha registrato una serie di cinque giorni consecutivi di rialzi. Durante la notte, è stato annunciato che il presidente Trump incontrerà il vice premier cinese Liu He. I mercati azionari in Asia sono stati sottotono in quanto sembrerebbe che gli investitori abbiano assunto un atteggiamento di attesa.

La sterlina ha guadagnato terreno rispetto al dollaro  ieri, poiché i trader sembrano  fiduciosi che il Regno Unito sarà accompagnato verso una soft Brexit . Theresa May, ha tenuto un incontro con Jeremy Corbyn con l'obiettivo di fare un passo avanti sulla situazione di stallo della Brexit, l'incontro è stato descritto come "costruttivo" e altri incontri seguiranno. I parlamentari hanno votato a favore di una richiesta di estensione che  Theresa May  dovrà proporre per evitare una Brexit senza accordo, che prima dovrà essere appoggiato alla Camera dei Lord e quindi toccherà all'UE dovrà concedere il rinvio.

Mark Carney, il governatore della Bank of England, ha definito  il rischio di una Brexit senza accordo  come "allarmante". La posizione di default è uno scenario senza accordo e l'orologio sta avanzando inesorabilmente per concordare un'alternativa.

Il rapporto PMI  servizi del Regno Unito è stato deludente in quanto la lettura è scesa a 48,8, un calo considerevole rispetto alla lettura di 51,4 registrata a febbraio. L'aggiornamento è stato il più debole da luglio 2016 e ciò sottolinea il sentiment negativo. Il settore dei servizi nel Regno Unito è cresciuto ad un ritmo più lento negli ultimi due anni e ora la crescita è diventata negativa. L'incertezza che circonda la Brexit è probabilmente un fattoree.

Gli ordinativi  di fabbrica tedeschi saranno rilasciati alle 8:00  e la stima di consenso è per una crescita dello 0,3%, e ciò rappresenterebbe un notevole miglioramento rispetto al calo del 2,6% registrato a gennaio.

I verbali dell’ultima riunione della BCE saranno pubblicati alle 13.30 e gli operatori presteranno molta attenzione, in quanto la Banca Centrale potrebbe aver bisogno di continuare a mantenere la politica libera da condizionamenti per il prossimo futuro.

Le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti verranno rilasciate alle 14.30 e si prevede che i sussidi siano 216 000 in  aumento di 5.000 rispetto alla precedente rilevazione. Da evidenziare che il rapporto sull'occupazione ADP di ieri è sceso da 183.000 a 129.000, molto al di sotto delle 170.000 previste. Un numero ADP così deludente potrebbe essere un'indicazione importante per evidenziare che il mercato del lavoro statunitense si stia stringendo.

Nuovo massimo a cinque mesi per il Petrolio nonostante,  secondo il rapporto EIA, le scorte statunitensi siano aumentate di 7,23 milioni di barili, il che è stata una grande differenza rispetto ai 425.000 barili previsti.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 04/04/2019

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.