10% of Scotts Miracle-Gro profits now come from supplies used to grow cannabis. Image: Shutterstock/Checubus

EUROPA

Dopo una partenza di giornata inizialmente positiva, i mercati in Europa sono tornati in territorio negativo sulla scia di una serie di annunci di trimestrali deludenti e di un calo del 23,5% delle immatricolazioni di nuovi veicoli in Europa a settembre.

Il DAX in particolare è stato trascinato al ribasso nel momento in cui le case automobilistiche sono state messe sotto pressione in seguito a questo netto calo, mentre un warning sugli utili di uno dei maggiori fornitori di assistenza sanitaria Fresenius ha comportato un crollo delle quotazioni di oltre il 15%. Anche il FTSEMib è sceso dopo che la Commissione europea ha respinto l'ultima proposta di bilancio italiana.

Il bilancio della compagnia aerea Flybe ha avuto un anno terribile finora e oggi abbiamo visto nuovi minimi storici per il prezzo delle azioni dopo che la compagnia aerea ha riferito che le perdite rettificate per l'intero anno saranno maggiori del previsto. Nonostante si sia concentrata sulle rotte più redditizie, il turnaround non sembra essere abbastanza veloce.

La compagnia sta provvedendo a ridurre la sua flotta, restituendo gli aeromobili che stanno arrivando alla fine dei loro contratti di leasing, nel tentativo di controllare ulteriormente i costi, e sembra che sia stata stanziata anche una posta di accantonamento che si prevede vedrà allargare le perdite a 12 milioni di pound. Le previsioni per la seconda metà di quest'anno dovrebbero inoltre essere inferioeri, con la società che attribuisce le colpe agli aumenti dei prezzi del petrolio insieme all'indebolimento della domanda dei consumatori.

Non è stato un grande anno per gli azionisti di ASOS fino ad ora, ma oggi le azioni sono salite fortemente dopo che la società ha registrato un utile prima delle tasse di 102 milioni di pound, superiore dell'1,4% alle stime, con entrate pari a 2,42 miliardi di pound. Il management ha anche ribadito le indicazioni per l'intero anno per una crescita delle vendite fino al 25%, con le azioni che hanno visto un'impennata in apertura.

Avendo visto Superdry accusare il caldo estivo per un rallentamento delle sue vendite all'inizio di questa settimana, i clienti di ASOS non sembrano essere stati così colpiti.

Anche Pearson, editore specializzato in ambito formativo, ha diffuso buone notizie per i suoi azionisti, poiché ha riferito che è sulla buona strada per realizzare una crescita dei profitti, nonostante i problemi nel settore della formazione negli Stati Uniti, con le azioni in aumento.

L'ultimo aggiornamento di Barratt Developments ha mostrato un quadro positivo per il mercato immobiliare del Regno Unito, con la società che ha annunciato un forte inizio per il nuovo anno fiscale, con vendite in aumento del 12,4% rispetto all'anno precedente. La società ha proseguito dicendo che intende aumentare i volumi del 3-5% all'anno e ha dichiarato di essere sicura di poter raggiungere i suoi obiettivi per il 2019.

STATI UNITI

I mercati statunitensi sono scivolati indietro dopo grande rialzo di ieri, con le azioni europee che agiscono da freno, in vista della pubblicazione degli ultimi verbali della Fed, che potrebbero dare qualche informazione sul pensiero dei singoli membri della Fed su dove vedono il il cosiddetto "tasso neutrale" e come vedono l'economia degli Stati Uniti. Le azioni tecnologiche stanno migliorando leggermente dopo il grande successo di Netflix sui suoi numeri per il terzo trimestre la scorsa notte, che ha visto le sue azioni aumentare nelle prime fasi della seduta.

Le azioni dell'IBM, d'altra parte, sono scivolate indietro dopo che i loro ultimi numeri hanno mancato il target di fatturato, anche se hanno superato le attese per quanto riguarda i profitti. La più grande delusione è stata una riduzione del 6% delle sue soluzioni AI, mentre la società ha anche declassato le aspettative per il resto dell'anno a causa di una maggiore aliquota fiscale.

Oggi le azioni legate alla cannabis hanno avuto un passaggio a vuoto dopo che il governo canadese ha preso l'iniziativa per legalizzare completamente la marijuana, il primo paese del G7 a farlo, con una legge che è entrata in vigore da oggi, consentendo l'uso della marijuana per uso ricreativo. Sembra che questo abbia provocato grandi cali in Tilray, Cronos Group e Aurora Cannabis, mentre gli investitori stanno passando in rassegna tutti i palyer nel tentativo di individuare i giocatori più duraturi del settore.

FOREX

Il dollaro USA è in rialzo in attesa degli ultimi verbali della Fed più tardi oggi, dove si spera che avremo un'idea più chiara su dove si collocano i responsabili politici della Fed in termini di aspettative sul percorso dei tassi, così come sulla salute dell' Economia degli Stati Uniti. Sarà anche istruttivo vedere se Norman Lael Brainard, normalmente moderato, abbia modificatola sua posizione, dai suoi commenti all'inizio di settembre, sulla necessità di ulteriori aumenti graduali dei tassi, quando parlerà più tardi oggi, data la recente volatilità del mercato nei mercati emergenti, bassa inflazione e l'intensificarsi delle tensioni commerciali con la Cina.

La sterlina è stata messa sotto pressione dopo che gli ultimi dati sull'inflazione hanno mostrato che l'indice dei prezzi al cosumo a settembre è tornato ai livelli più bassi quest'anno al 2,4%. Anche se da un certo punto di vista questa reazione sembrerebbe eliminare l'urgenza di un possibile aumento dei tassi, non si deve ignorare anche il fatto che con gli stipendi che corrono più dell'inflazione, un livello più basso di inflazione aumenterà effettivamente il potere di spesa a lungo termine, rendendo così necessaria un aumento del tasso molto più probabile. In ogni caso, mentre un accordo sulla Brexit rimane fuori portata, è probabile che la banca resti in attesa, indipendentemente da quali siano i numeri dell'inflazione.

L'euro è sceso dopo le notizie secondo cui la Commissione europea ha respinto le proposte di bilancio dell'Italia, spedendo i rendimenti italiani a 10 anni al di sopra del 3,5%, anche se questo non dovrebbe essere una sorpresa.

MATERIE PRIME

Mettendo da parte le preoccupazioni riguardo alle relazioni USA e saudite, i prezzi del petrolio greggio sono stati messi sotto pressione negli ultimi giorni per quanto riguarda le preoccupazioni sul lato della domanda e l'aumento dei livelli delle scorte. Le scorte della scorsa settimana hanno visto un aumento sorprendentemente ampio di quasi 6 milioni di barili, spedendo i prezzi ai minimi di due settimane. Mentre da allora abbiamo assistito a un rimbalzo modesto, c'è una preoccupazione tra i produttori di petrolio che un ulteriore rallentamento dell'economia globale potrebbe deprimere ulteriormente i prezzi. I dati sulle scorte di oggi hanno messo in mostra un dato simile con un aumento di 6,49 milioni, ben al di sopra dei 2,8 milioni di barili previsti, e questo ha protato i prezzi a scivolare di nuovo, con i prezzi del WTI che hanno superato i minimi della settimana scorsa scendendo sotto i 70 dollari al barile per la prima volta in diversi settimane.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.