I mercati europei sembrano destinati a chiudere in rosso per la seconda settimana consecutiva, dopo le preoccupazioni su un rallentamento della crescita e sui dubbi per l'efficacia della politica della banca centrale. La recente debolezza del dollaro ha sostenuto i rialzi sul petrolio, che a sua volta ha portato un po’ di respiro ai mercati. Il prezzo del greggio però sembra ora voler ritracciare, sia per le prese di profitto che per i dati macro degli ultimi giorni che non hanno brillato. Mentre i prezzi del petrolio sono riusciti a chiudere in rialzo, spinti dagli eventi in Alberta che ha minacciato la produzione della zona, sul lungo termine, pesano le scorte di greggio che rimangono molto elevate. Il focus dei mercati oggi è sul dato delle buste paga non agricole (NFP) per aprile, con le aspettative riviste al ribasso dopo il deludente risultato dell’ ADP. La correlazione tra i due dati è piuttosto debole, ma i mercati cercano sempre nell’ADP un dato anticipatore dell’ NFP. Le aspettative si attestano a 200k nuovi posti di lavoro per aprile, in ribasso rispetto ai 215K nel mese di marzo. E’ importante notare che, nonostante i mercati restino convinti che il numero di occupati sia l’obiettivo primario della Fed, questa abbia spostato il focus su secondo pilastro, quello riguardante la ripresa dei prezzi. Al momento i futures sui fed funds prezzano una probabilità del 10% che i tassi potrebbero salire il mese prossimo. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.