I trader hanno adottato una strategia di risk-off questa mattina anche sulla base del mediocre finale di New York la scorsa notte, che ha lasciato gli operatori un po' a disagio. Ieri il Dow Jones ha toccato il massimo storico, ma ha chiuso bene al di sotto dei massimi, e lo S&P 500 e il NASDAQ 100 non sono riusciti a superare i loro recenti massimi.

L'impennata dei rendimenti dei titoli statunitensi potrebbe drenare denaro dalle azioni. Gli investitori sono cauti riguardo alla potenziale lotta politica tra il governo italiano e l'UE, in quanto potrebbe fare pressione sui titoli di stato italiani, e questo potrebbe scatenare un altro round nella crisi del debito dell'eurozona.

Le azioni di Ted Baker sono in rosso dopo che la società ha confermato che l'utile prima delle imposte del primo semestre è sceso del 3,2%. Il gruppo ha sostenuto costi una tantum come un addebito di 4,7 milioni di sterline a causa di costi di ristrutturazione e un costo di 600.000 sterline per House of Fraser che è finita in amministrazione controllata. Eliminando i costi straordinari, i guadagni sono aumentati del 3,5%. La componente più preoccupante dell'aggiornamento è stata il fatto che le vendite per metro quadrato di spazio commerciale sono diminuite del 9%, e questo è un segno dei tempi. La catena ha compensato questo con le vendite di e-commerce che sono aumentate del 24% e la divisione di ecommerce sta diventando una "componente sempre più importante" del business. La natura del settore della moda sta cambiando e l'azienda dovrà concentrarsi maggiormente sul lato online del business se vuole rimanere competitivo. Il titolo ha spinto al ribasso da marzo, e se il trend ribassista continuasse, potrebbe ritestare il livello di 2.000 pence.

Le azioni di Ferguson sono in rialze stamattina dopo che Peel Hunt ha alzato il suo obiettivo di prezzo a 5980 pence, da 5.300 pence. Da tenere presente che Canaccord ha aumentato il suo obiettivo di prezzo per l'azienda ieri da 6.300 a 6.400 punti. Gli aggiornamenti positivi arrivano dopo che Ferguson ha annunciato cifre rispettabili durante la settimana e la divisione USA continua a dare buoni risultati.

Le azioni BP e Royal Dutch Shell sono in rialzo questa mattina a causa del recente rally del mercato petrolifero. I trader continuano a temere per i livelli di offerta futuri, dato che le sanzioni degli Stati Uniti sull'Iran prenderanno il via il prossimo mese.

Durante la notte, il dollar index ha toccato il livello più alto da metà agosto, a causa dei forti occupazionali dell'ADP e del report ISM non manifatturiero di ieri, mentre questa mattina il biglietto verde si è leggermente raffreddato.

EUR / USD è un po' in rialzo e la volatilità potrebbe rimanere bassa poiché non ci aspettiamo oggi importanti annunci economici dalla zona euro.

GBP/USD ha guadagnato terreno in quanto si dice che il governo britannico stia esaminando l'ipotesi di un' unione doganale britannica con l'UE. Il governo irlandese ha appoggiato questa proposta e questo ha aiutato le prospettive della sterlina.

Tilray sarà al centro dell'attenzione oggi dopo che la società ha annunciato piani per offrire 400 milioni di dollari di obbligazioni convertibili agli investitori istituzionali e i titoli potrebbero essere convertite in azioni. L'azienda sta chiaramente rafforzando la propria posizione di liquidità, ma ciò potrebbe comportare un costo in termini di diluizione delle azioni.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance