L’ottimismo su un esito positivo delle contrattazioni tra Usa e Cina ha spinto su i listini con l'indice S & P 500 che ha chiuso a meno dell'1% dal suo massimo storico. Sembra che il governo Usa possa condurre le trattative con una posizione di vantaggio. Bene anche le azioni europee che però continuano a sottoperformare le loro controparti statunitensi e risentono della crisi valutaria turca.  Moody's effettuerà la revisione del rating del debito italiano entro ottobre e l'Italia ha il potenziale per essere un problema molto più grande per l'eurozona rispetto alla Turchia infatti il debito italiano dovrebbe essere classificato come "spazzatura" e ciò potrebbe innescare una svendita del debito pubblico italiano e, a sua volta, aumentare i loro costi di finanziamento. Il dollaro USA è calato ieri dopo che il presidente Trump ha criticato la Federal Reserve per l'aumento dei tassi di interesse. Secondo il Presidente americano Jerome Powell, il capo della Fed, dovrebbe fare ciò che è "giusto per il suo paese" non nascondendo i suoi timori che il percorso di rialzo tassi della Fed possa rallentare l'espansione economica americana. Dall'inizio del mandato di Powell, a gennaio 2018, la Federal Reserve ha alzato i tassi due volte.

USD / JPY : Il trend iniziato a marzo si mantiene intatto e la media mobile a 200 periodi situata a 109.86 ha rappresentato valido supporto, dato che ha consentito il rimbalzo. Adesso siamo a 110.09 con le quotazioni che hanno superato la zona nevralgica di 110 dove transita anche la media mobile a 100 periodi. Possibili obiettivi la zona 112

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 21/08/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.