L'euro soffre ancora in scia ai tentativi della Grecia di negoziare con l'Eurogruppo per ottenere l'ultima tranche di aiuti prima del 5 giugno, Le negoziazioni sul debito ellenico continueranno a pesare sulla moneta unica e contribuiranno a sostenere il cross tra il dollaro e le valute asiatiche. E’ la forza del dollaro Usa a farla da padrone sul mercato delle valute. Il riportarsi sui massimi a 8 anni contro lo yen ne rappresenta un segnale inequivocabile. A questo ci sono da aggiungere i dati sull’inflazione Usa, salita più del previsto e il rialzo dei tassi di interesse che sarà possibile se l’economia continuerà a migliorare EURUSD: siamo in zona 1.0920 con la Banda di Bollinger che è stata perforata al ribasso e che lascerebbe spazio per una risalita; c’è il supporto a 1.0875 che, se rotto potrebbe portare l’euro a una quotazione di 1.0745. Solo un movimento al di sopra di 1.1050 lascerebbe spazio al ritorno verso 1.1220 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.