Gli indici  azionari americani  hanno subito un duro colpo dalla deludente guidance sugli utili di Caterpillar e Nvidia, entrambe le società hanno lamentato un peggioramento della domanda dalla Cina come principale motivo del downgrade degli utili.

 

Caterpillar - il principale produttore mondiale di attrezzature per l'edilizia - ha pubblicare utili per azione di 2,55 dollari mancando  le previsioni degli analisti fissate a 2,99 dollari. Anche le  previsioni sui profitto per il 2019 comprese tra 11,75 a 12,75 dollari per azione per l'intero anno sono state inferiori alla stima di mercato di 12,73 dollari. Il  prezzo delle sue azioni è crollato di oltre il 9%.

Il produttore di chip Nvidia ha tagliato la sua guidance sul fatturato del 4 ° trimestre a 2,2 miliardi da  2,7 miliardi  di dollari, evidenziando  preoccupazioni  di un  peggioramento delle condizioni macroeconomiche, in particolare in Cina. Le guidance  degli utili dei giganti dei macchinari edili dei chip  hanno tratteggiato una prospettiva più debole per il picco della stagione  degli utili che sta per venire.

Il commercio e le incertezze di crescita che circondano i mercati negli ultimi mesi hanno iniziato a concretizzarsi e la politica commerciale radicale di Trump ha comportato un impatto economico negativo anche per le società americane.

I prezzi del greggio sono crollati del 3% durante la notte a causa delle crescenti preoccupazioni sul rallentamento della domanda dalla Cina e l'evidenza dell'aumento della produzione petrolifera statunitense, che impediscono al mercato petrolifero di raggiungere un equilibrio tra domanda e offerta.

Gli utili industriali in  Cina hanno registrato due cali mensili consecutivi nel dicembre 2018 in scia al rallentamento dei prezzi e per l'attività industriale più debole, suggerendo che lo stimolo fiscale del governo finora non è sufficiente a risollevare la crescita.

Tecnicamente, i prezzi del greggio Brent non sono riusciti a superare il livello di resistenza chiave di 63,0 dollari  e da quel momento  sono entrati in una fase di consolidamento. L'indicatore indicatore di momentum MACD ha probabilmente formato un "crossover ribassista" e il suo livello di supporto immediato può essere trovato in un'area di  58,3 dollari corrispondente al SuperTrend (10,2).

La coppia GBP/USD sta incontrando una forte resistenza intorno all'area 1.320 e la valuta si trova di fronte a un test importante nel dibattito parlamentare di oggi sul piano B. di Theresa May. Se non venisse  fornita una chiara soluzione alternativa sul backstop irlandese e la situazione ritornasse nel  caos, questo scenario potrebbe innescare un round  di prese di profitto sulla sterlina, che ha goduto di un rally fantastico nel mese scorso.

Gli investitori a Singapore sono preoccupati per gli eventi esterni e gli utili americani  questa settimana, ma sono rimasti relativamente calmi  dal momento che gli utili societari locali hanno ampiamente soddisfatto le aspettative. A causa del risorgere delle incertezze commerciali e geopolitiche questa settimana, il sentiment rimarrà probabilmente cauto fino a quando il cielo non si sarà schiarito.

!* *!

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 28/01/2019

-----------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.