I mercati azionari europei sono in rialzo stamattina in quanto vi è un costante ottimismo in relazione ai colloqui commerciali USA-Cina. Il presidente Trump ha detto che prenderà in considerazione il rinvio della scadenza per il raggiungimento di un accordo, e che è stato accolto con favore dagli investitori.

L'atteggiamento leggermente accondiscendente del presidente degli Stati Uniti ha stimolato l'appetito al rischio. Gli investitori sono anche fiduciosi in quanto sembra che gli Stati Uniti abbiano raggiunto un accordo per impedire un altro shutdown del governo.

 

Tullow Oil ha confermato di aver realizzato il suo primo utile netto in cinque anni. La compagnia petrolifera ha realizzato un utile al netto delle tasse di 85 milioni di dollari e il gruppo ha anche distribuito un dividendo di 4,8 centesimi - il suo primo pagamento dal 2015. Ammettiamo che l'entità del profitto e del dividendo non siano enormi, ma hanno un enorme valore simbolico, dando l'impressione che la compagnia abbia svoltato negli ultimi anni e sia di nuovo sulla buona strada. L'azienda si è impegnata ad aumentare i dividendi nei prossimi anni e, allo stesso tempo, a ridurre il livello del debito.

 

Le azioni di Galliford Try sono in rialzo questa mattina dopo che la società ha annunciato che si aspetta un profitto per l'intero anno nella fascia più alta della forchetta previsionale. La società di costruzioni ha confermato che il fatturato del primo semestre è diminuito del 5% e l'utile prima delle imposte è salito del 4%. La posizione debitoria netta è stata ridotta del 53% e quella provvisoria è stata ridotta del 17,8%. Il gruppo ha un solido portafoglio ordini, ma sono cauti riguardo alla prospettiva a breve termine a causa della Brexit. Il titolo è in rimbalzo dalla fine di dicembre e una rottura al di sopra degli 800 pence potrebbe aprire la strada a ulteriori rialzi.

 

Dunelm ha dichiarato che l'utile al lordo delle imposte del primo semestre è cresciuto del 14% e le entrate anno su anno sono aumentate del 6,9%. Le vendite nei negozi anno su anno sono aumentate del 3,8%, mentre le vendite online sono aumentate di quasi il 36%. È incoraggiante vedere che l'azienda sta assecondando l'aumento delle vendite online, facendo anche segnare una crescita delle vendite di tutto rispetto nei negozi fisici. La compagnia sta diventando più agile, poiché il  debito netto è stato ridotto e la posizione di cassa è aumentata. Considerando anche l'andamento degli altri rivenditori al dettaglio, Dunelm è in buona forma.

La coppia GBP/USD è rimasta sostanzialmente invariata anche se l'inflazione nel Regno Unito si è raffreddata. L'indice dei prezzi al consumo annuale di gennaio è sceso all'1,8%, dal 2,1% di dicembre, mentre gli economisti si aspettavano l'1,9%. L'inflazione core è rimasta stabile all'1,9%, il che suggerisce che la domanda sottostante è stabile.

EUR/USD è calato a causa della caduta della produzione industriale dell'eurozona del 4,2% a dicembre, peggio delle previsioni del -3,2%.

Poiché il sentiment che circonda i colloqui tra Cina e Stati Uniti è positivo, potremmo assistere a nuovi rialzi per Caterpillar, Boeing e Deere, in quanto le società potrebbero trarne beneficio qualora Pechino e Washington DC aggiustassero le cose sulle condizioni commerciali.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 12/02/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.