Il dollar index  è sceso al minimo di tre settimane dopo la testimonianza del presidente della Fed Powell al Senate Banking Committee, in cui ha riaffermato che la banca centrale rimarrà paziente nel rialzare i tassi considerando le più deboli prospettive di crescita globale e "correnti incrociate e segnali contrastanti" nell'economia domestica.

Il commento accomodante di Powell, insieme a una brusca caduta inaspettata dei numeri di nuove case negli Stati Uniti pubblicati ieri sera, hanno pesato sul biglietto verde. Tre indici statunitensi hanno chiuso leggermente al ribasso.

La sterlina si è rafforzata bruscamente nei confronti del dollaro e dell'euro sulla scia del piano di Theresa May per rinviare la scadenza del 29 marzo per la Brexit, nel caso in cui nessun accordo fosse concordato nel prossimo voto. Ciò ha aumentato la fiducia nella sterlina poiché ha escluso un immediato scenario di "hard Brexit" e  evitato un precipizio politico.

GBP/EUR è salita al massimo di 21 mesi a 1,177, prima di tornare a 1,103 questa mattina. Tecnicamente, abbiamo avuto la rottura di un livello di resistenza di 1.160, ma l'indicatore di momentum RSI suggerisce un ipercomprato temporaneo.

La coppia GBP/USD ha raggiunto il massimo di cinque mesi di 1,325, affrontando una resistenza immediata all'attuale livello. Allo stesso modo, il suo RSI si è esteso a sua volta in territorio di ipercomprato  del 74%, e quindi è possibile una correzione tecnica da qui.

Il rischio geopolitico è tornato al centro della scena mentre i jet da combattimento indiani hanno attraversato il confine pakistano in un raid aereo, una rappresaglia in risposta a un attacco terroristico nel Kashmir a metà febbraio. Le preoccupazioni del mercato che il raid aereo potrebbe infiammare le tensioni tra i due paesi e questo potrebbero accadere prima delle elezioni generali in programma in India in aprile. L'indice indiano Nifty 50 si è notevolmente abbassato, ma ha successivamente recuperato le perdite e ha chiuso la seduta in rialzo.

In Cina le azioni di classe A hanno subito prese di beneficio martedì, facendo un pullback dopo il rialzo di lunedì in quanto il rally è sembrato piuttosto tirato nel breve termine.

Anche il resto dell'Asia è stata per lo più rosso: lo STI di Singapore ha chiuso con un ribasso di 10 punti, equivalenti allo 0,33% in meno. I risultati deludenti delle banche rilasciati la scorsa settimana hanno continuato a pesare sul sentiment. Il rapporto settimanale sul flusso di fondi di SGX mostra che il denaro istituzionale si sta allontanando dalle tre banche locali, il che equivale a un deflusso netto di 195 milioni di dollari dai bilanci degli istituzionali la scorsa settimana.

Tecnicamente, STI affronta una pressione di vendita in area 3.270-3.280 e il supporto immediato si trova a 3.200 punti.Il crollo dei prezzi del petrolio ha portato ad prese di profitto nel settore offshore e marino di Singapore, con Keppel Corp, Sembcorp Marine, Sembcorp Industry che hanno iniziato una seconda giornata di consolidamento

GBP/USD

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 25/02/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei  CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance