I timori rinnovati sulla disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina e lo stato della politica italiana hanno scosso i mercati azionari europei. Ora che gli Stati Uniti hanno concluso il loro accordo commerciale nordamericano, possono concentrarsi sul contrasto dello squilibrio commerciale con la Cina. Le ultime cifre sui flussi commerciali degli Stati Uniti hanno mostrato un aumento del disavanzo, e questo peserà nella testa del Presidente Trump.

L'amministrazione di Roma si troverà in rotta di collisione con Bruxelles per le dimensioni proposte del suo deficit. I trader sono preoccupati che l'Italia possa mirare a uscire dall'euro o dall'UE, ma Luigi Di Maio, uno dei vice-ministri, ha negato tali richieste stamattina. Il brontolio politico in Italia sta pesando sul settore bancario a causa della sua esposizione al mercato dei titoli di stato italiani.

Le azioni di Ferguson sono in rosso dopo che la società ha rilasciato solide cifre per l'intero anno, ma ha avvertito che le condizioni sono "difficili" nel Regno Unito. Il gruppo ha registrato un aumento dei profitti del 15,3% e le entrate sono aumentate del 7,6%. La divisione statunitense genera il 90% dei profitti e l'unità americana ha avuto un "anno particolarmente forte". L'azienda continua ad essere generosa con gli azionisti poiché il dividendo finale è aumentato del 21%, e un dividendo straordinario di 4 dollari per azione è stato annunciato a giugno. Il titolo ha registrato una solida tendenza al rialzo per oltre due anni e, finchè si mantiene al di sopra dei 6.000 punti, le sue prospettive potrebbero rimanere positive.

Le azioni di Royal Mail sono di nuovo in rosso dopo che la società ha emesso un profit warning verso la fine chiusura di seduta di ieri. La società ha affermato di aspettarsi che la performance per l'intero anno sia "significativamente" al di sotto dell'obiettivo e le condizioni generali sono state descritte come "impegnative". Il titolo ha registrato una tendenza al ribasso da maggio ed è sceso a un livello che non si vedeva da ottobre 2013, quando la società si è quotata sul mercato. Se la mossa ribassista continuasse, potrebbe raggiungere 330 pence.

Meggit ha ottenuto un contratto da 323 milioni di dollari con un'agenzia della difesa degli Stati Uniti. L'accordo avrà una durata di cinque anni e vi è un'opzione per un'ulteriore estensione di cinque anni. Il mercato ha spinto al rialzo il titolo da aprile e, se il trend rialzista continuesse, potrebbe raggiungere l'area 590 pence.

GBP/USD è sotto pressione a causa dell'incertezza politica che circonda la Brexit. Ieri abbiamo sentito che il governo del Regno Unito è disposto a consentire i controlli nel Mare d'Irlanda, e questa mattina, Arlene Foster, il capo del DUP ha ribadito la sua opinione secondo cui questa condizione non sarebbe accettabile per il suo partito. Visto che il DUP sta sostenendo il Partito Conservatore, potrebbero rendere la vita difficile a Theresa May. EUR / USD è in ribasso a causa del dollaro USA più solido e anche se i prezzi alla produzione della zona euro sono saliti del 4,2% ad agosto, l'euro ha ancora perso terreno rispetto al biglietto verde.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance