Le parole di Draghi innervano il dollaro; si sperava in qualcosa di diverso e invece l’effetto del “siamo pronti a intervenire” che in passato serviva a calmare la situazione e a ridestare la forza del dollaro nei confronti della moneta nostrana, stavolta ha rafforzato l’euro pericolosamente in zona 1,39. Siamo a 1,3862 e il trend al rialzo di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi prosegue. Quota 1,40 non è troppo lontana. Solo al di sotto di 1,3770 si può rivedere 1,3640. La media a 100 periodi staziona in zona 1,3640 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.