Europa

L'accordo commerciale tra Stati Uniti e Canada ha sollevato il sentiment globale. L'accordo è stato raggiunto prima della scadenza e ha stimolato gli operatori a fare scattare verso l'alto le azioni. Il Messico e gli Stati Uniti hanno definito il loro accordo a fine agosto e gli investitori stavano aspettando la che l'accordo USA-Canada che ora è stato raggiunto. Le notizie positive agiscono come una bella distrazione per dal problema della disputa commerciale USA-Cina. A Londra, il FTSE 100 è in rosso mentre i titoli finanziari e minerari sono in ribasso.

Ryanair ha emesso un profit warning e il gruppo ha accusato il colpo per minori tariffe aeree, costi di combustibili più elevati e anche rimborsi per ritardi più elevati. L'azienda prevede ora profitti compresi tra 1,1 miliardi e 1,3 miliardi di euro, che si confronta con la precedente guidance tra 1,25 miliardi e 1,35 miliardi di euro. Ryanair ha avuto un anno difficile, ed è stata in gran parte colpa loro. I problemi con lo staff dei piloti e l'azione industriale hanno comportato la cancellazione di massa dei voli, e alcuni clienti potrebbero non tornare a volare con la compagnia aerea data le recenti incertezze. Il titolo ha registrato una tendenza al ribasso da agosto 2017 e, se continuasse, potrebbe raggiungere un target di 1.100 pence.

Le azioni di Royal Mail sono state vendute massiciamente dopo che la società ha confermato che la sua performance per l'intero anno sarà "significativamente" inferiore agli obbiettivi. La società ha descritto la produttività del Regno Unito e le prestazioni in termini di costi come "deludenti" e tali condizioni sono "sfidanti".

Deutsche Bank ha emesso un rating 'buy' per United Utilities e aumentato il proprio target price a 850 pence da 820. L'annuncio della banca d'investimento arriva dopo che la società di servizi pubblici ha emesso unaggiornamento di mercato positivo alla fine della scorsa settimana.

Le azioni di Tesco sono in rosso questo pomeriggio dopo che la compagnia è stata multata per 16,4 milioni di sterline in relazione a un attacco informatico nel 2016. La società ha detto che è "molto dispiaciuta" che il denaro dei clienti sia stato rubato - denaro che è stato poi rimborsato. The Financial Conduct Authority ha affermato che il cyber-attaccack era ampiamente evitabile e ha tolleranza zero per le imprese che non proteggono i propri clienti. Tesco rivelerà i risultati del primo semestre mercoledì. In generale, il titolo ha continuato a spingere al rialzo da gennaio 2016 e, finchè resta al di sopra della media mobile a 200 giorni a 232 pence, le sue prospettive potrebbero rimanere positive.

Stati Uniti

Le azioni sono salite dopo l'accordo commerciale tra Stati Uniti e Canada. Il presidente Trump ha sempre avuto l'intenzione di sostituire l'accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) e il fatto che il Canada abbia aderito al nuovo accordo ha dato agli operatori l'incentivo per far scattare le azioni al rialzo. Trump ha affermato che il NAFTA è stato un cattivo affare per gli Stati Uniti, e ora può rivendicare un'altra vittoria per gli Stati Uniti. Donald Trump ha molti avversari, ma gli investitori statunitensi stanno incoraggiando le sue politiche economiche.

Le azioni di Tesla sono balzate oggi dopo che Elon Musk ha raggiunto un accordo con la Securities and Exchange Commission. Musk dovrà pagare una multa di 20 milioni di dollari e dimettersi da presidente, ma gli è permesso di rimanere amministratore delegato. I trader sentono che Musk se l'è cavata e stanno comprando le azioni.

Forex

GBP / USD è in rialzo dopo che è stato rivelato che il governo britannico è disposto ad attenuare la propria posizione in relazione al confine irlandese e che potrebbe rendere più probabile un accordo con l'UE. È stato riferito che il governo potrebbe consentire alcuni controlli nel Mare d'Irlanda. Alcuni membri del partito conservatore potrebbero essere desiderosi di perseguire tale politica, ma è improbabile che il DUP - che sta sostenendo i conservatori - accetti un simile accordo. La sterlina ha spinto più in alto da metà agosto, e finchè si mantiene sopra il livello di 1,3000, le sue prospettive potrebbero rimanere positive.

EUR / USD ha avuto una sessione incerta e ora ha girato in negativo. I rapporti PMI manifatturieri per Germania e Francia erano entrambi invariati rispetto alle letture preliminari. Il tasso di disoccupazione in Italia è sceso al 9,7% mentre gli economisti si aspettavano il 10,5%, ma l'annuncio ha avuto un impatto limitato sulla moneta unica.

Materie Prime

L'oro è di nuovo in rosso, perchè  il metallo non si è ripreso dal sell-off subito durante la scorsa settimana. Il metallo è sensibile alle azioni della Federal Reserve e, poiché i trader considerano alta la probabilità di un rialzo dei tassi a dicembre, la commodity potrebbe rimanere nella sua tendenza al ribasso.

Il petrolio continua a spingere al rialzo poiché gli operatori sono preoccupati per l'approvvigionamento futuro. Manca poco più di un mese a quando le sanzioni degli Stati Uniti sull'Iran entreranno in vigore e gli operatori sono preoccupati per i livelli di offerta. L'Arabia Saudita non è in grado di fare la differenza, e ciò si aggiunge al trend rialzista nel mercato dell'energia. Il Brent e il WTI hanno entrambi spinti al rialzo da agosto e la tendenza rialzista potrebbe continuare.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance