Giornata di rialzi generalizzati sulle borse europee che dopo diverse sedute hanno visto le quotazioni rialzarsi, anche se l’attenzione degli operatori era rivolta al discorso che Janet Yellen ha tenuto davanti alla commissione finanze della Camere, per la sua relazione semestrale. Il presidente della Fed ha tenuto a sottolineare come non sia necessario tagliare i tassi e che l’aumento sarà più lento del previsto. Interessante è notare l’evoluzione che c’è stata in questi mesi nel linguaggio della Fed a proposito dei rischi e delle minacce che possono impattare sull’economia americana. Nel mese di dicembre, quando furono rialzati i tassi, la Fed mostrava un atteggiamento ottimistico, che la spingeva ad affermare che c’era un sostanziale equilibrio tra fattori positivi e negativi che potevano andare ad impattare sull’economia. Nel mese di gennaio, dopo la forte correzione di inizio anno, l’atteggiamento era diventato più prudente e si sottolineava come fosse difficile dare un giudizio definitivo sugli sviluppi futuri dell’economia globale, sospendendo di fatto il giudizio. Nella testimonianza di ieri Janet Yellen ha invece evidenziato come le condizioni finanziarie negli Stati Uniti siano divenute meno favorevoli alla crescita, facendo esplicito riferimento al mercato azionario, alle condizioni di credito meno favorevoli per gli emittenti a maggior rischio e alla situazione generale dei mercati emergenti. Alcune domande si sono anche concentrate sull’eventuale adozione di una politica di tassi interessi negativi, argomento che è entrato al centro del dibattito economico negli Usa dopo la decisione della Bank of Japan. Ribadendo che al momento non si vede la necessità di una riduzione dei tassi, la Yellen ha preferito non prendere posizione, alla luce anche di alcuni nodi legali e operativi che la Fed dovrebbe andare a sciogliere prima di implementare una decisione di questo tipo, senza considerare le conseguenze che potrebbero esserci per il settore bancario e per i fondi monetari. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.