Giornata caratterizzata da altissima volatilità sui mercati finanziari, in cui hanno pesato e molto le parole di Draghi, la scelta della Boe di mantenere inalterata la propria politica monetaria e la proiezione sulla crescita e l’inflazione emesse dalla Commissione Europea. Proprio le previsioni della commissione hanno depresso i mercati nella giornata odierna, dato che il tasso di inflazione atteso per il 2016 è stato dimezzato allo 0.5%. A dare vitalità ai mercati ci anno pensato da una parte le dichiarazioni di Mario Draghi da Francoforte con le quali ha ribadito lo sforzo della Bce per risollevare le aspettative inflazionistiche nella zona Euro, dall’altra la Boe ha deciso all’unanimità di mantenere inalterata la sua politica monetaria. Uno dei pochi indici a finire la giornata i negativo è stato il Dax, anche se è da sottolineare come ancora una volta (la quarta da metà agosto), il supporto posto a 9300 abbia tenuto respingendo indietro l’attacco dei ribassisti. Grande attesa per la pubblicazione dei non farm payroll, con un'attesa di 190000 nuovi posti di lavoro. Grande attenzione dovrà però essere posta all'eventuale revisione dei dati relativi ai mesi precedenti, al tasso di disoccupazione (che dovrebbe attestarsi al 5%) e soprattutto alla crescita dei salari. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.