Mentre la maggior parte delle coppie di valute sono state  scambiate entro un range ristretto questa settimana, la sterlina ha sovraperformato le altre valute dei paesi appartenenti al G10, in quanto sta aumentando la probabilità di un rinvio della Brexit o di un secondo referendum.

Il governo e le parti stanno cercando tutte le opzioni per cercare di evitare una Brexit "senza accordo"per le conseguenze disastrose che potrebbe portare all'economia e alla reputazione del Regno Unito.

Per mitigare il rischio estremo di una Brexit "no-deal", il governo deve cercare l'estensione dell'articolo 50 o avviare un secondo referendum.

Il "Piano B" di Theresa May apparentemente non è abbastanza concreto per ottenere il sostegno dei parlamentari, né da lato di Bruxelles, quindi credo che la probabilità di rinvio o addirittura di inversione della Brexit stia aumentando.

Il pound ha avuto un discreto "rimbalzo di aalleggerimento" nelle ultime due settimane, nel momento in cui i mercati hanno ininiziato a scontare un possibile ritardo nella Brexit e un secondo referendum dopo anni di caos politico.

Tecnicamente, GBP/EUR sta affrontando un livello di resistenza immediata di 1.160 e il suo livello di resistenza successivo può essere trovato a 1.165. L'indicatore di momentum RSI è salito all'80%, il che suggerisce che il mercato è stato probabilmente temporaneamente ipercomprato.

La coppia GBP/USD ha guidato una forte tendenza al rialzo dall'inizio di gennaio e questa tendenza rimane intatta. Il suo livello di resistenza immediato può essere trovato intorno all'area di 1.317, che è anche un livello di ritracciamento del Fibonacci del 38.2%.

Ieri la BCE ha mantenuto il  tasso di riferimento invariato come previsto. Il governatore Mario Draghi ha ammonito sui rischi al ribasso e ha affermato che è necessario uno stimolo per sostenere l'inflazione.

La dichiarazione accomodante della BCE ha limitato il rialzo dell'euro.

I PMI manifatturieri dell'Eurozona hanno ampiamente deluso le aspettative, con la lettura per la Germania crollata a 49,9 - in territorio di contrazione - per la prima volta in cinque anni. Questo contrasto con le previsioni precedenti di 51.5, cosa che evidenzia il rallentamento del sentiment aziendale, è probabilmente molto peggiore di quanto gli economisti si aspettassero. Le incertezze commerciali e politiche hanno pesato sul sentiment degli investimenti e sui corsi azionari, portando le PMI manifatturiere a dirigersi nel territorio di contrazione  in Cina, Giappone e Germania. La lettura del PMI manifatturiero dell'Eurozona è scesa a un ritmo più rapido del previsto negli ultimi 13 mesi, dal picco di 60,6 all'ultima lettura di 50,5. I PMI tiepidi hanno dipinto un quadro debole delle attività commerciali, delle negoziazioni e degli utili societari nel settore manifatturiero e sollecitano i responsabili politici ad adottare un atteggiamento monetario e fiscale accomodante a sostegno dell'economia.

I prezzi del Brent potrebbero essere sotto pressione, dato che le scorte di petrolio commerciale degli Stati Uniti sono salite a 7,97 milioni di barili la scorsa settimana, secondo il rapporto  settimanale del DOE. Questo contrasta con le previsioni di mercato di un calo di 0,27 milioni di barili. L'impennata inattesa delle scorte di greggio riflette il fatto che il rallentamento della domanda e l'aumento della produzione di olio di scisto ostacolano il raggiungimento da parte del mercato di un equilibrio tra domanda e offerta. Il prezzo  del Brent si è consolidato per un quarto giorno nell'area  60,9 dollari  e il suo indicatore di momentum MACD sta per formare un crossover ribassista.

GBP/USD

Crude Oil Stock (net change)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.