Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sta facendo pressioni sul proprio staff affinchè venga redatto il prima possibile un documento che possa dare il via alla fase di implementazione dei dazi su alluminio e acciaio. Lo hanno reso noto alcuni funzionari della Casa Bianca, spiegando che i contenuti formali del testo devono però essere ancora definiti nel dettaglio. Nel frattempo, secondo quanto riferito da una fonte della Commissione europea, i funzionari commerciali di Giappone, Unione europea e Usa si incontreranno a Bruxelles sabato proprio per discutere della minaccia di dazi su alluminio e acciaio da parte dell'amministrazione Trump. La Borsa di Tokyo chiude in rialzo, dopo che ieri Wall Street ha terminato mista la sua corsa col Nasdaq in recupero e il Dow Jones sotto tono. Bene l’Hang Seng, che alle ore 7:35 italiane scambia in rialzo dell’1,43% mentre Shanghai è positiva per lo 0,41%. Euro fermo alla chiusura di ieri a Wall Street, piuttosto sostenuto sul dollaro a 1,2406, yen sempre forte a 105,98 sul biglietto verde (+0,09%). Oro in equilibrio a 1.328,3 dollari per oncia e petrolio Wti americano a 61,21 dollari il barile. Intanto è emerso che l'export della Cina è volato a +11,2% a febbraio, contro un atteso +11%. Il surplus commerciale con gli Usa si è ridotto su base mensile, passando da 25,6 a 21 miliardi di dollari, ma raddoppiando rispetto ai 10,4 miliardi di dollari del febbraio 2017
 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 08/03/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.