I mercati azionari statunitensi sono scesi di oltre il 3% la scorsa notte, registrando una delle più grandi perdite giornaliere osservate da quando le azioni tecnologiche sono in calo all'inizio di ottobre.

La "febbre da G20" sta svanendo mentre il mercato diventa più scettico riguardo a una svolta importante entro la fine di febbraio 2019, e i prezzi dei treasury sono saliti mentre i capitali fuggono verso i rifugi sicuri.

Una parte della curva dei rendimenti  USA, a 3 anni e a 5 anni, si è  invertita per la prima volta in un decennio, generando un effetto a catena sulle attività di rischio dato che  l'inversione della curva dei treasury è ampiamente considerata come un segnale precoce di recessione economica.

Di fatto, l'intera curva  si è appiattita da quando abbiamo iniziato il ciclo di rialzi  dei tassi è i tassi  a breve termine sono aumentati più velocemente dei tassi a lungo termine.

I trader sono più preoccupati per la differenza di rendimento del treasury a 10 anni e 2 anni, per eventuali segnali di possibile inversione. Il timore di un possibile rallentamento della crescita globale il prossimo anno, sullo sfondo delle incertezze commerciali e dell'aumento dei tassi di interesse, ha iniziato a erodere le fondamenta di questo mercato toro, innescando la ricerca di sicurezza e cash.

Tecnicamente, l'indice Dow Jones non è riuscito a superare il livello chiave di Fibonacci in area  25.800 aree e ha rintracciato  a 25.000. Il grafico settimanale suggerisce che l'indice ha formato un pattern di doppio massimo.

È probabile che il sentiment negativo derivante dalle turbolenze statunitensi abbiano un impatto negativo sui mercati asiatici, che hanno già perso parte del guadagno di lunedì dovuto alla "tregua  commerciale" sbiadita rapidamente e gli investitori hanno riesaminato il probabile esito dei negoziati commerciali.

L'attenzione del mercato è tornata ai parametri fondamentali, con i recenti PMI che indicano che la domanda globale si sta indebolendo.L'indicatore dell'attività manifatturiera di Singapore SIPMM PMI è in declino e si è ridotto per tre mesi consecutivi fino al 51,5 di novembre. Il PMi per il settore dell'elettronica  è entrato in fase di contrazione scendendo al di sotto dei 50,0 punti, mettendo fine a una striscia di espansione di 27 mesi.

Una differenza sottile tra le dichiarazioni ufficiali di Stati Uniti e Cina sui risultati del G20 ha indotto il mercato a credere che il negoziato commerciale potrebbe non andare a buon fine. Ciò smorza le prospettive di un importante passo avanti nelle relazioni commerciali tra 90 giorni da oggi e le preoccupazioni su un rinnovo delle tariffe probabilmente freneranno la propensione al rischio nei giorni a venire.

L'uscita programmata del Qatar dall'OPEC ha minacciato l'unità del cartello e offuscato le prospettive per l'imminente riunione dell'OPEC a Vienna. Rimango cauta sui prezzi del petrolio: i principali produttori - la Russia e l'Arabia Saudita - hanno raggiunto un accordo preliminare per tagliare la produzione.

Il Qatar rappresenta un contributo di minoranza alla produzione complessiva dell'OPEC e,  pertanto, per ora l'impatto sarà probabilmente limitato.

Lo yuan cinese offshore si è rafforzato contro il biglietto verde ad un massimo di due mesi di 6.843, registrando un guadagno di due giorni dell'1,5%. Ciò segnala una riduzione della pressione sulla valuta dal momento che le tensioni commerciali si sono alleviate e potrebbe prepararso un rimbalzo generale sulle valute dei paesi emergenti.

US 30 – Cash

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets piattaforma Next Generation. Performance nette al 05/12/2018

----------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate