By Margaret Yang (Market Analyst at CMC Markets Singapore)

Dollaro australiano, neozelandese e canadese sono calati bruscamente questa mattina dato che il Dollar Index ha esteso il rally che persiste da tre giorni in area  96,2 mentre i prezzi del greggio sono rimasti invariati intorno ai 62,5 dollari.

I driver che stanno dietro la salita del biglietto verde, inclusi i dati sull'occupazione forte, aumentano la fiducia nella performance economica degli Stati Uniti, nonché le crescenti preoccupazioni sulla crescita economica della Cina, che potrebbero smorzare la domanda di materie prime e le prospettive delle valute dei mercati emergenti.

AUD/USD ha registrato il maggior calo giornaliero visto in quasi due anni a seguito di una dichiarazione da "colomba" da parte della Reserve Bank of Australia, con il portavoce della RBA che ha affermato che la probabilità di aumentare il tasso di interesse è pari a quella di una sua diminuzione. L'aumento del tasso di disoccupazione e la mancanza di pressioni inflazionistiche sono state le principali ragioni per cui la banca centrale ha adottato un approccio flessibile nella politica monetaria.

Tecnicamente AUD/USD è entrato in una fase di pullback a breve termine con il suo MACD che ha formato un "incrocio della morte". I più immediati livelli di supporto e resistenza si possono trovare rispettivamente intorno a 0,702 e 0,730. I mercati asiatici hanno avuto un'apertura contrastata giovedì dopo una discesa di due giorni del mercato statunitense, in quanto le trimestrali hanno segnato il rischio di un rallentamento più rapido del previsto in Cina, in mezzo a conflitti commerciali con gli Stati Uniti. Prima che i leader dei due paesi raggiungano un accordo per migliorare i rapporti commerciali bilaterali e fermare la guerra tariffaria in una riunione prevista per questo mese, le incertezze commerciali continueranno a contenere la propensione al rischio per i settori legati alla Cina, come la tecnologia, i semiconduttori e persino le materie prime.

A Singapore, lo Straits Times Index ha aperto con 20 punti in rialzo, ma ha rapidamente bruciato parte del rialzo a causa del settore bancario, mentre Thai Beverage è sceso a seguito delo stacco del dividendo. Tecnicamente, la STI continua a consolidare intorno ai 3.200 punti in attesa di un nuovo catalizzatore dai risultati delle grandi banche in programma per la fine di questo mese. I livelli immediati di supporto e resistenza sono rispettivamente di 3.077 e 3.225. Cina, Hong Kong, Taiwan e Vietnam sono chiusi per le festività del nuovo anno lunare.

AUD/USD

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 07/02/2019

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.