Borse europee caute in avvio dopo che i resoconti dell'ultimo meeting hanno confermato che la Bce non intende affrettare eventuali mosse di significativa riduzione dello stimolo, di fronte a un rialzo dei prezzi energetici che finora non si è riflesso sull'andamento generale dell'inflazione. "Non ci sono, ancora, sufficienti progressi" dell'inflazione che indichino un trend "durevole e autosufficiente" dell'indice dei prezzi al consumo, si legge nelle minute della riunione di gennaio della Banca centrale europea. Per quanto riguarda invece gli Usa, i solidi dati economici possono incrementare le prospettive che la Banca centrale statunitense alzi i tassi piú rapidamente e prima di quanto molti si aspettano, ha affermato Dennis Lockhart, il numero uno della Federal Reserve di Atlanta, aggiungendo che alla luce dei recenti, forti aumenti dei prezzi al consumo e dei miglioramenti mercato del lavoro "c'è qualche superamento delle aspettative in corso". Secondo quanto riportato all'agenzia Reuters ieri da fonti Opec, i tagli alla produzione potrebbero essere estesi ulteriormente, qualora tutti i maggiori Paesi produttori mostrino un'"effettiva cooperazione". Le ultime stime indicano che i tagli concordati dall'Opec e dai Paesi non Opec (Russia inclusa) per la prima metà di quest'anno risultano rispettati per il 93%. L'accordo è entrato in vigore dal primo gennaio scorso e dura per sei mesi. D'altra parte continua a farsi sentire sul mercato e sull'offerta una massa di riserve che rimane enorme, soprattutto negli Stati Uniti. Il 25 maggio ci sarà la prossima riunione Opec e i 13 rappresentanti Opec hanno detto che le scorte di greggio devono scendere ulteriormente per arrivare a una media dei minimi da cinque anni in modo da poter dire che i mercati sono ben bilanciati. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.