Il "Bureau of Labor Statistics" degli Stati Uniti ha riportato venerdì un dato relativo alle buste paga non agricole che ha superato le stime di mercato, con un totale di 196.000 posti di lavoro aggiunti al mercato del lavoro a marzo. Questa lettura ha dimostrato che i dati insolitamente bassi per il mese di febbraio potrebbero essere stati un'anomalia a causa del brutto tempo e dello shutdown del governo. I salari orari medi sono aumentati solo dello 0,1 percento su base mensile, al di sotto della previsione dello 0,3 percento. Il tasso di disoccupazione rimane invariato al 3,8%, in linea con le aspettative.

Sebbene la lettura generale sia positiva, i dettagli indicano che permane debolezza nel settore manifatturiero. Vale la pena notare che il settore manifatturiero ha perso 6.000 posti di lavoro il mese scorso, registrando il peggior dato per tali letture dal mese di agosto 2016. Questo ha avuto come sfondo un rallentamento economico globale sincronizzato e nuove tariffe sulle auto incombenti potrebbero ulteriormente inibire le assunzioni nell'industria automobilistica.

La probabilità di riduzione dei tassi entro la fine del 2019, secondo lo strumento FedWatch di CME, rimane superiore al 50%. Questo  suggerisce che la previsione del mercato di un allentamento della politica monetaria non è stata modificata dal miglioramento del numero di posti di lavoro. La lettura dell'indice dei prezzi al consumo USA per mercoledì potrebbe fornire una visione più chiara delle prospettive di inflazione. Una lettura sostanzialmente più alta sarà probabilmente un fattore di rialzo per il dollaro, mentre una lettura inferiore al previsto avrà probabilmente l'effetto opposto.

L'indice S&P 500 è salito  venerdì, estendendo il suo rally dalla fine di dicembre nel tentativo di superare il suo massimo storico. La resistenza immediata può essere trovata a circa 2.940 punti. Il settore energetico (+1,69) ha guidato i rialzi anche grazie all'aumento dei prezzi del petrolio. Utilities (+ 1,0%), Real Estate (+ 0,76%) e sanità (+ 0,70%) sono stati anche tra i migliori performer mentre il settore dei materiali  (-0,05%), servizi di comunicazione (+ 0,04%) e finanziari (+ 0,09%) hanno seguito.

I prezzi del  Brent sono saliti  lunedì a 71,2 $ , sostenuti dalle preoccupazioni di un blocco  delle forniture in Libia. I prezzi del petrolio più elevati forniranno supporto al settore offshore e marino di Singapore.

Il mercato azionario cinese riprenderà le contrattazioni  oggi dopo un lungo weekend. Con un rialzo annuo del 30% lo Shanghai Composite e del 40% lo Shenzhen Composite sono tra i mercati più performanti del mondo quest'anno. Gli investitori sono curiosi di sapere quanto a lungo potrebbe resistere  questo rally, anche se le metriche fondamentali non sono ancora fuori salla zona di pericolo.

Con caratteristiche politiche e di liquidità le azioni A cinesi sono note per essere irrilevanti per il ciclo economico. Tecnicamente, l'indice China A50 ha superato il suo SuperTrend (10,3) e si è mosso più in alto, suggerendo che il momentum rialzista sta riprendendo nuovamente.

Questa settimana verranno rivelati diversi dati economici chiave:

- Gli ordinativi di fabbrica negli Stati Uniti (lunedì) avranno un impatto sulle azioni statunitensi e sul dollaro;

- I dari sull’aggregato monetario M2 e i nuovi prestiti in yuan (mercoledì) avranno un impatto sullo yuan e sugli indici azionari di Hong Kong e Cina;

- Decisione sui tassi di interesse della BCE (mercoledì) su euro, azioni europee, oro

-Le scorte di greggio USA (mercoledì) incideranno sui prezzi del petrolio

S&P 500 Index

---------------------------------------------------------------------------------

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 08/04/2019

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.