Giornata positiva ieri per i principali listini internazionali dopo la pubblicazione dei dati relativi al settore manifatturiero che hanno sorpreso in positivo i mercati, che avevano avuto un’apertura incerta dopo la chiusura in territorio negativo del mercato giapponese. A sorprendere in positivo gli operatori è stato soprattutto il dato relativo alla Germania, che ha battuto le attese piuttosto negative dopo lo scandalo che ha colpito Volkswagen. Molto bene anche il dato proveniente dall'Italia e più in generale la media europea si è attestata in linea con le attese. Molto Bene anche Regno Unito e Stati Uniti. Nella notte molto bene Hong Kong che guadagna circa l'1%, mentre l'indice di Shangai perde lo 0.42%. Chiusa invece la borsa di Tokyo per festività. Importanti notizie provenienti dall'Australia con la decisione della banca centrale di mantenere i tassi invariati al 2%. Importanti le dichiarazioni del governatore Glenn Stevens, che ha lasciato spazio alla possibilità di un QE. L'economia australiana dipende molto dalla produzione di materie prime e ha risentito molto del calo dei prezzi. Inoltre il principale mercato di sbocco è rappresentato dalla Cina e un eventuale rallentamento dell'economia del dragone potrebbe avere delle conseguenze importanti. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.