Molto al di sotto del target del 3 % stabilito per quest’annoi numeri della Cina relativamente all’inflazione: L'inflazione della Cina ha decelerato a luglio per il terzo mese consecutivo. Nel dettaglio, lo scorso mese, l'indice dei prezzi al consumo cinese e' sceso dall'1,9% di giugno all'1,8% a/a in scia al rallentamento della crescita dei prezzi dei prodotti alimentari. La lettura del dato e' in linea con la previsione mediana dei 17 economisti interpellati dal Wall Street Journal che si aspettavano un incremento dell'1,8%. Potrebbe crearsi lo spazio per allentare ulteriormente la politica monetaria. Nel frattempo, in Europa, le vendite al dettaglio della Gran Bretagna sono salite a luglio registrando, secondo quanto riferito dal British Retail Consortium, il piu' forte aumento dall'inizio dell'anno. Nonostante la Brexit e i risultati dei piu' recenti sondaggi che avevano previsto un rallentamento dell'attività dei consumatori dopo l'esito del referendum, il dato si e' attestato in rialzo dell'1,9% a/a. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.