Europa

I rapporti commerciali tesi tra Stati Uniti e Cina hanno avuto una nuova svolta. Pechino ha chiesto all'Organizzazione mondiale del commercio (WTO) di imporre sanzioni agli Stati Uniti, e la Cina afferma che ciò è in relazione al mancato rispetto da parte degli Stati Uniti di una decisione del 2013. La mossa di Pechino potrebbe scatenare una reazione da parte del presidente Trump e di conseguenza gli investitori stanno vendendo le azioni.

Le azioni di Ashtead sono oggetto di acquisto dopo che la società ha registrato un aumento del 22% delle entrate del primo trimestre. L'attività di noleggio di macchinari con sede in Gran Bretagna deriva la maggior parte dei suoi ricavi negli Stati Uniti, e la sterlina debole negli ultimi mesi ha aiutato l'azienda. Le controllate Sunbelt e Sunbelt Canada hanno registrato un aumento del 19% e del 243% rispettivamente, ma la crescita canadese è stata trainata principalmente dalle acquisizioni. Vale la pena notare che l'indebitamento netto è aumentato del 18%. Il gruppo prevede che i risultati per l'intero anno siano superiori alle aspettative e le prospettive rosee si sono aggiunte alle cifre solide. Il titolo ha spinto al rialzo da marzo e, se la tendenza rialzista continuasse, potrebbe ritestare la regione a 2.440 pence.

JD Sports ha registrato un balzo del 18,7% nei guadagni del primo semestre e l'azienda ha registrato un aumento del 3% delle vendite anno su anno del periodo. L'ascesa della popolarità di 'athleisure' - l'abbigliamento sportivo indossato al di fuori dell'attività sportiva - ha aiutato l'azienda. JD Sports ha una grande presenza nel Regno Unito e in Irlanda, ma sta guardando all'Europa continentale, agli Stati Uniti e all'Asia per la crescita in quanto non vuole diventare eccessivamente dipendente dal suo mercato principale, e la i retailer britannici stanno finendo sotto pressione. Anche se l'e-commerce sta danneggiando i rivenditori tradizionali, JD Sports ha ribadito il suo impegno nei confronti dei negozi fisici. La loro strategia sta chiaramente funzionando, ma l'azienda deve essere flessibile mentre i modelli di comportamento del consumatore stanno cambiando. Il titolo ha registrato una tendenza al rialzo da aprile, e se la corsa rialzista continuasse potrebbe raggiungere 525 pence.

Stati Uniti

Le azioni sono in rosso dal momento che gli investitori temono che il Presidente Trump rafforzerà la sua posizione nei confronti della Cina alla luce della prevista richiesta di Pechino al WTO. Dalla fine della scorsa settimana i trader sono nervosi temendo che Trump alzerà la posta per quanto riguarda le tariffe. Ora che la Cina ha fatto la prima mossa, la palla è nel campo di Trump, e i trader si aspettano una sorta di reazione da Washington. Dato che oggi è l'anniversario degli attacchi dell'11 settembre, è possibile che i politici restino in attesa.

Le azioni di Tesla sono in rosso dopo che Nomura ha tagliato il titolo da buy a neutral e tagliato l'obiettivo di prezzo da 400 a 300 dollari.

Forex

GBP/USD ha avuto una sessione volatile oggi, poiché gli annunci economici dal Regno Unito e la conferma che Mark Carney resterà in carica come governatore della Banca d'Inghilterra fino al 2020 ha zavorrato il mercato. La sterlina è stata aiutata dai dati positivi sulla disoccupazione e sui salari nel Regno Unito, ma la mossa non è durata a lungo. Il tasso di disoccupazione è rimasto al 4% - soddisfacendo le previsioni. I redditi medi esclusi i bonus sono aumentati al 2,9% dal 2,7%. L'economia britannica è essenzialmente in piena occupazione e sembra che i datori di lavoro debbano offrire salari più alti per attirare nuovo personale. Se i lavoratori guadagnano più denaro, è probabile che spenderanno di più e quindi manterranno l'economia a proprio in crescita.

EUR/USD è stato messo sotto pressione a causa del dollaro USA più forte. Il rapporto sul clima economico tedesco ZEW si è attestato a -10,6 a settembre, un miglioramento rispetto alla lettura di -13,7 di agosto. La lettura di oggi è stata la migliore da maggio, ma è ancora fermamente negativa, ed è possibile che lo stallo dell'economia tedesca combinato con le tensioni commerciali tra UE e USA stiano danneggiando il sentiment degli investitori.

Materie Prime

L'oro è leggermente in ribasso nel corso della seduta e continua a manifestare una bassa volatilità. Il metallo ha registrato una tendenza al ribasso da aprile e, data la scarsa attività nel mercato, non abbiamo ancora riscontrato alcun segno di inversione Mentre la commodity rimane al di sotto del livello di 1,200 dollari, è probabile che la sua prospettiva rimanga ribassista.

Il WTI e il Brent sono in rialzo mentre gli operatori si stanno innervosendo per il fatto che le forniture di petrolio potrebbero diminuire una volta attuate le sanzioni degli Stati Uniti sull'Iran. Gli operatori sono anche preoccupati per l'uragano Florence, che sta accumulando forza mentre si sta avvicinando aCarolinas. Le condizioni meteorologiche estreme possono influire sui mercati dell'energia e, in situazioni come queste, i trader spesso temono il peggio. Rick Perry, segretario all'energia degli Stati Uniti, incontrerà la sua controparte russa questa settimana. Gli Stati Uniti vorrebbero mantenere i prezzi del petrolio un po' più deboli, e Perry potrebbe chiedere alla Russia di mantenere i livelli di produzione.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 11/09/2018

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei  cfds">CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance