L’indice italiano palesa una certa debolezza in questo momento, perdendo in questo momento 190.8 punti, in un contesto generale di incertezza su tutte le piazze europee, in attesa del referendum in Scozia e non certo aiutate dai dati macro non positivi provenienti dalla Cina, con una produzione industriale a + 6.9%, in calo rispetto al + 9% di luglio e al di sotto delle attese che prevedevano un + 8.8%. Il Ftse-Mib risente come al solito della sovraponderazione del settore bancario all’interno del paniere, in una situazione nella quale i titoli finanziari presentano particolari rischi legati alla situazione scozzese. Per quanto riguarda l’operatività giornaliera si segnalano livelli di supporto a livello 20883.9 e 20795.6 con resistenze poste a 20979.7 e a quota 21000. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.