In Cina l'inflazione ha rallentato per il secondo mese consecutivo. Il dato è sceso dello 0,2% a livello mensile ad aprile ed è salito dell'1,8% a/a, rispetto al +2,1% a/a di marzo. Il dato è inferiore al consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal (+1,9% a/a). Bene anche le Borse dell'Asia-Pacifico grazie al rally di Wall Street e ai rialzi dei prezzi del petrolio. Il Dow Jones è salito dello 0,75%, l'S&P 500 dello 0,97% e il Nasdad Composite è avanzato dell'1%. In luce il comparto energetico e quello tecnologico. l'indice è in rialzo del 3,6% rispetto a un mese fa. Il dollaro ha ripreso fiato durante la seduta asiatica in scia ai recenti dati macroeconomici dai quali è emerso che gli Usa stanno continuando a crescere a un ritmo stabile, mentre l'Eurozona e altre regioni stanno rallentando. La decisione di Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’accordo sul nucleare con l’Iran non ha conseguenze sul mercato azionario. La mossa invece ha fatto impennare il petrolio: ii Brent sale dello 0,65% a 77,72 dollari il barile e il Wti dello 0,70% a 71,64 dollari il barile dopo aver toccato anch'esso il picco da fine 2014 a 71,75 dollari il barile.

Di riflesso a Piazza Affari, dove l'indice Ftse Mib scende dello 0,34% a 24.183 punti

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 10/05/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.