Europa

I mercati azionari in Europa hanno subito forti flessioni, dato che le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti sono aumentate. Gli Stati Uniti impongono già un prelievo del 10% su importazioni cinesi da 200 miliardi di dollari, si teme che vengano aumentate al 25% più tardi questa settimana e gli Stati Uniti hanno anche minacciato di imporre dazi doganali per  altri 325 miliardi di importazioni cinesi. L'annuncio ha scosso il sentiment di mercato e ha spinto i trader a scaricare le azioni. A peggiorare le cose per gli investitori, l'UE ha abbassato le prospettive di crescita per la zona euro e ora prevede una crescita per il 2019 dell'1,2%, mentre  la previsione precedente era dell'1,3% e le previsioni di crescita per il 2020 sono state ridotte all'1,5% da 1,6%. I tempi dell'annuncio dell'UE non sono grandiosi, ma le tensioni commerciali globali rischiano di danneggiare la regione.

Le azioni BMW sono diminuite dopo che la società ha registrato un calo del 78% dell'utile operativo del primo trimestre. Le entrate sono scese dell'1% a 22,4 miliardi di euro, mentre la stima di consenso era di 22,3 miliardi. L'utile netto è sceso del 74% a 588 milioni di euro, ma ha comunque superato in modo soddisfacente la previsione di 233 milioni di euro. Il costruttore di automobili di lusso ha stanziato 1,4 miliardi di euro per una possibile sanzione dall'UE in relazione alle leggi sulla concorrenza. BMW ha dichiarato che ora prevede che i margini nel 2019 saranno compresi tra il 4,5% e il 6,5% e le previsioni sui margini sono state ridotte a causa degli accantonamenti per coprire la sanzione. D'altro canto, l'azienda mantiene ancora le sue previsioni sui margini a più lungo termine tra l'8% e il 10%. Molte delle cattive notizie odierne sono già state prese in considerazione, ma l'inasprimento delle relazioni commerciali tra Stati Uniti e Cina negli ultimi giorni non è di buon auspicio per le case automobilistiche europee come la BMW.

Domino's Pizza ha emesso un profit warning dato che non si aspetta che il suo business internazionale sia profittevole. Il gruppo ha dichiarato che le vendite internazionali nel primo trimestre sono calate del 2%, mentre le operazioni nel Regno Unito e in Irlanda hanno registrato un aumento delle vendite del 4,8%. David Wild, l'amministratore delegato, ha descritto la performance del business internazionale come "deludente" e ha avvertito che la visibilità è "limitata". Il titolo ha registrato una tendenza al ribasso per 11 mesi e, finchè si mantiene al di sotto della a media mobile a 200 giorni a 265 pence, il suo outlook rimane probabilmente negativo.

Michael Bruce si è dimesso dalla carica di CEO di Purplebricks, e il COO del gruppo, Vic Darvey è stato nominato suo successore. La società ha confermato che sta abbandonando il business australiano e le attività negli Stati Uniti sono in fase di revisione. L'azienda ha dichiarato di essersi espansa troppo rapidamente e ora sembra che l'azienda voglia concentrarsi sui suoi mercati di successo, come il Regno Unito e il Canada.

Stati Uniti

Il mood a Wall Street è negativo perché le crescenti tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina sono al centro dell'attenzione. Per mesi abbiamo avuto notizie ampiamente positive sui negoziati commerciali e questo ha spinto gli indici statunitensi come lo S&P 500 e il NASDAQ 100 a livelli record e ora gli investitori stanno riducendo le proprie posizioni.

Lyft annuncerà i risultati del primo trimestre dopo la campana di chiusura. Dalla quotazione in borsa, il prezzo delle azioni è crollato, poiché le perdite della società per lo scorso anno sono state ben oltre il miliardo di dollari, anche se la sua base di clienti è aumentata considerevolmente. Il margine di profitto sarà attentamente monitorato e si tenga presente che è aumentato del 26,8% nel 2018, dal 23,1% nel 2017.

Marriott Vacations ha pubblicato dati deludenti, poiché l'utile per azione del primo trimestre è stato di 1,45 dollari, mentre la stima di consenso era di 1,64. I ricavi per il periodo sono stati di 1,06 miliardi di dollari, poco al di sotto delle previsioni. Guardando al bicchiere mezzo pieno, il gruppo ha ribadito le sue prospettive per l'intero esercizio in termini di utile per azione prevede che si collocherà tra i 7,33 e 7,94 dollari. L'azione è in ribasso questo pomeriggio, ma rimane nella sua più ampia tendenza al rialzo, e se rompesse al di sopra del livello di 140 dollari, potrebbe mettere nel mirino l'area di 148 dollari.

Forex

EUR/USD è sceso in seguito alla riduzione delle prospettive di crescita nell'UE per l'area dell'euro. I mercati valutari hanno sperimentato una bassa volatilità oggi e quindi l'annuncio ha pesato sulla moneta unica. Oggi è stato riferito che a marzo gli ordini industriali tedeschi sono aumentati dello 0,6% a marzo e ricordiamo che gli economisti si aspettavano un aumento dell'1,5%.

GBP/USD è sceso dato che i trader cercano valute rifugio come il dollaro USA. Vi è una crescente pressione sul primo ministro May e crescono le chiacchiere sul fatto che la commissione 1922 cercherà di stabilire una data per le dimissioni di Theresa May. È stato riferito che il gruppo vorrebbe una certa "chiarezza" in relazione a quanto a lungo il Primo Ministro intenda rimanere se non si raggiungesse un accordo.

Materie Prime

L'oro è riuscito a muoversi in leggero rialzo nonostante il dollaro USA più solido. Sembrerebbe che i trader siano in modalità risk-off e questo ha aiutato il mercato dell'oro. Il metallo è in territorio positivo oggi, ma il più ampio trend negativo da febbraio è ancora in atto e fino a quando si mantiene al di sotto di 1.300 dollari, le sue prospettive dovrebbero rimanere negative.

Oggi il petrolio ha subito un forte crollo mentre le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti si sono surriscaldate. La Cina è uno dei principali importatori di petrolio e gli operatori stanno scaricando le loro posizioni sull'oro nero in quanto vi è il timore che l'aumento delle tensioni commerciali ne danneggi la domanda. Il petrolio ha raggiunto i massimi di più mesi lo scorso mese, e ora la storia commerciale Cina-USA sta facendo da scusa per uscire dal mercato.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 07/05/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.