Importanti sono le dichiarazioni rese da Christine Lagarde, direttore del Fondo Monetario Internazionale, che ha parlato di stato di allerta, ma non di allarme in quanto la crescita ha perso spinta a causa delle recenti problematiche occorse all’economia mondiale (rallentamento della Cina, calo del prezzo delle materie prime e prospettive di condizioni finanziarie più restrittive in molti Paesi). Circa la Grecia, ha dichiarato che l'Fmi e' determinato ad aiutare Atene, ma il Paese ha bisogno di implementare le riforme sostanziali affinche' cio' sia possibile. Lagarde, ha poi puntualizzato che, "chiaramente", i progressi fatti da Atene non sono dove "noi abbiamo bisogno che siano". "E' necessario", ha continuato il direttore dell'Organizzazione, che venga garantita "una sostenibilità di lungo termine" che si rivelerà importante soprattutto per "gli investitori del settore privato, che vogliono sapere se la Grecia avra' o meno un futuro non solo dal punto di vista economico ma anche monetario". La Merkel, presente alla conferenza ha ha ribadito che un taglio del debito di Atene è impossibile. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.