Le dichiarazioni di Mario Draghi rese ieri toccano l’argomento tassi di interesse: "Preferiremmo non tenere i tassi bassi troppo a lungo, visto che gli effetti collaterali possono accumularsi col tempo e siamo consapevoli delle altre distorsioni che ne possono derivare". Per il presidente è poi necessario creare le condizioni per un ritorno dei tassi di interesse su livelli piú alti e, a questo fine, sono necessarie azioni di due tipi. In primo luogo servono misure "per riportare l'output al livello potenziale senza un ritardo ingiustificato, in modo tale che l'inflazione possa ritornare in modo sostenibile verso il target" e i tassi di interesse possano risalire al livello naturale. "Questo è il modo migliore, se non l'unico modo affinchè la politica monetaria si normalizzi", ha chiarito Draghi. Per il numero uno dell'Eurotower, questo è anche il motivo per cui, guardando avanti, "restiamo impegnati a preservare un grado molto sostanziale di accomodamento monetario, necessario per garantire una convergenza sostenuta dell'inflazione" verso il 2% nel medio periodo. Per quanto riguarda poi la Gran Bretagna importanti dichiarazioni anche da parte del Governatore della Bank of England, Mark Carney: i mercati non hanno alcun motivo per aspettarsi un cambiamento nel mandato della Banca centrale inglese puntualizzando che gli obiettivi di inflazione e stabilitá finanziaria della BoE "hanno superato la prova del tempo". --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.