I mercati azionari continuano a salire Mercoledì, dopo il tentativo di accordo sulla riduzione del debito greco e il nuovo massimo del prezzo del petrolio nel 2016. Il settore bancario è stato il migliore anche oggi, grazie ai benefici che un possibile rialzo dei tassi in estate potrebbe migliorare i margini di profitto. Seduta molto positiva anche per le banche dell’Europa periferica, le più esposte al debito greco, con Banco Santander che guadagna oltre il 6%. Un accordo provvisorio sul debito greco ha dato il via ai rialzi sull’azionario dei titoli quotati ad Atene e ha fatto scendere i rendimenti sui titoli sovrani grechi. L’allontanamento del problema greco giova ai mercati europei alle prese con la Brexit. I mercato americani hanno aperto al rialzo, seguendo l’andamento della vigilia, grazie al dato americano sulle nuove abitazioni. Il titolo di Microsoft è salito dell’1% in risposta agli annunci sui possibili tagli di 1850 posti di lavoro sul segmento della telefonia mobile. Il taglio mostra il ridimensionamento di Microsoft nel settore degli smartphone ormai dominato da Apple e Google.