Il FTSE ha registrato un altro massimo a sei mesi ieri dato che le azioni legate alle risorse naturali hanno aiutato il benchmark azionario britannico a sovraperformare gli indici  continentali.

Vale la pena notare che il DAX è anche riuscito a ottenere un massimo non visto da ottobre e il CAC non è così lontano da un massimo di 11 mesi.

La stagione delle trimestrali è stata il principale motore del sentiment rialzista di ieri a Wall Street. Solidi aggiornamenti trimestrali da Twitter, Coca Cola, United Technologies e Lockheed Martin hanno aiutato lo S&P 500 a registrare una chiusura da record. Il settore tecnologico continua a dominare e il NASDAQ  ha raggiunto un altro record. I mercati asiatici hanno avuto una sessione a due velocità, dal momento che i rialzi  sono stati fatti nella prima metà della seduta di negoziazione, sulla scia del sentiment rialzista negli Stati Uniti, ma il rally si è poi esaurito e i mercati sono ora in rosso.

I trader valutari non avevano molto su cui appoggiarsi ieri, ma il dollaro USA ha continuato ad essere una calamita. L'incertezza sulla Brexit persiste, l'eurozona sta subendo un rallentamento e anche se l'economia statunitense ha fatto un passo in avanti in termini di crescita, la stabilità del biglietto verde è desiderata dagli operatori.

L'oro è stato penalizzato ieri per la sua correlazione  inversa con il dollaro americano e il metallo è sceso a un livello non visto da oltre tre mesi. Mentre il dollaro USA e i principali indici azionari spingono al rialzo, potrebbero esserci  ulteriori perdite per l'oro.

Il settore immobiliare statunitense non è stato in particolare forma  negli ultimi mesi, ma le ultime nuove vendite di case sono state una piacevole sorpresa. Ieri, il rapporto ha mostrato  che ci sono state  692.000 nuove vendite a marzo, un balzo dai 667.000 di febbraio, battendo le previsioni di 650.000.

Il petrolio è salito ieri per timori sulle forniture. Il governo degli Stati Uniti in precedenza ha concesso deroghe a otto paesi per continuare a importare petrolio dall'Iran, senza la minaccia di incorrere in sanzioni e ora l'amministrazione Trump sta cercando di porre fine a questo accordo. È probabile che sia un grosso problema per Cina e India. Nel tentativo di mantenere un freno ai prezzi, l'Arabia Saudita ha confermato che aumenterà la produzione a maggio, ma l'aumento della produzione sarà all'interno dell'obiettivo di produzione dell'OPEC. L'ultimo report dall'Energy Information Administration sarà annunciato alle 16.30  e le scorte di petrolio sembrano destinate a diminuire di 167.000 barili, mentre le scorte di benzina dovrebbero diminuire di 333.000 barili.

L'indice sul clima commerciale IFO tedesco sarà rivelato alle 10:00 e la stima di consenso è 99,9, che sarebbe un miglioramento rispetto alla lettura di marzo di 99,6. I dati sull'indebitamento netto del settore pubblico nel Regno Unito sarà annunciata alle 10.30 e il deficit dovrebbe scendere a 400 milioni di sterline da 664 milioni.

La Bank of Canada (BoC) rivelerà la sua decisione sui tassi di interesse alle 16:00 e la conferenza stampa seguirà alle 17:15. La BoC è propensa  a mantenere i tassi di interesse fermi  e dato il raffreddamento dell'economia canadese di recente, la banca centrale è probabile che utilizzi un linguaggio tra il neutro e l'accomodante.

EUR/USD - ha spinto ampiamente verso il basso dall'inizio di gennaio, e se il trend negativo continuasse, potrebbe ritestare l'area 1.1176. La resistenza potrebbe essere trovata a 1.1448.

GBPUSD- ha spinto al rialzo  dall'inizio di dicembre e se si mantenesse al di sopra della media mobile a 200 giorni a 1,2972, potrebbe ritestare l'area di 1,3380. L'area di 1.2775 potrebbe fungere da supporto.

EUR/GBP - finché resta  al di sotto della media mobile a 200 giorni a 0,8822, il suo outlook probabilmente resterà  negativo. L'area di 0.8471 potrebbe fungere da supporto. Un rally  potrebbe incontrare resistenza a 0.8800.

USD/JPY - è stato per lo più  spinto più al rialzo  per tutto il 2019 e una rottura sopra l'area 112.00 potrebbe portare in gioco 113,70. L'area di 111,13, corrispondente alla media mobile a 50 giorni, potrebbe fornire supporto.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 24/04/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.