Il petrolio sale per lo scandalo in Arabia Saudita. Il viaggio di Trump in Asia resta nel focus.

 

Il prezzo del petrolio sale al livello più alto da giugno 2015, dal momento che lo scandalo anti-corruzione in Arabia Saudita ha catalizzato nuove ondate di preoccupazione sulla stabilità del più grande esportatore al mondo di petrolio.

Dozzine di principi, ministri e imprenditori sono stati arrestati con l’accusa di corruzione e riclaggio di denaro avanzata dal principe Mohammed bin Salman. Le notizie hanno generato una serie di prese di profitto e panic selling durante le prime ore di contrattazione in Asia lunedì mattina. L’impatto esatto della crisi sul mercato petrolifero resta da valutare, ma solitamente il mercato ha una memoria corta sugli eventi politici locali e l’impatto tende ad essere impulsivo e di breve durata.

Dal punto di vista tecnico, il prezzo del Brent ha rotto al rialzo la resistenza posta a 61.4$ e sta incontrando qualche pressione di vendita intorno all’area di 64.6$ (livello di estensione del 161,8%). La media mobile giornaliera semplice a 10 periodi e il SuperTrend (10,2) sono entrambi inclinati positivamentem suggerendo che il trend rialzista resta intatto. Il MACD, indicatore di momentum rimane forte, senza mostrare alcun segnale di rallentamento. L’RSI invece sta entrando in area di ipercomprato suggerendo che qualche pullback sia possibile nei giorni a venire.

Donal Trump ha dichiarato che c’è ci sono rapporti commerciali molto squilibrati tra gli Stati Uniti e i più importanti partners commerciali tra cui il Giappone durante la sua visita a Tokyo. È nelle aspettative che si interesserà ulteriormente alle dicussioni relative al deficit commerciale e alla proprietà intellettuale con il leader cinese Xi nell’incombente visita a Pechino, nel tentativo di ottenere un accordo commerciale con la Cina “equo, libero e reciproco”. Esulando dagli accordi commerciali e agli investimenti, la questione nord coreana resta in cima alla sua agenda.

Analisi Tecnica:

Brent – Cash

 

  • La media mobile giornaliera a 10 periodi e il SuperTrend (10,2) sono entrambi inclinati positivamente, suggerendo che il trend rialzista rimane intatto
  • Si sta approssimando al livello di resistenza posto in area 64,4 $, che è l’estensione di Fibonacci del 168,8%
  • Il MACD e l’RSI suggeriscono che il sentiment sia positivo

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 7/11/2017

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.