La caduta dei bancari ieri si è riverberata su tutto l’indice italiano che ha chiuso la giornata con una perdita di oltre il 2,5 %. Ad accentuare le perdite rispetto agli altri listini europei, la voce di un’inchiesta della banca centrale sullo stato dei debiti non esigibili del sistema bancario europeo, ovvero soldi che le Banche hanno prestato ma che difficilmente otterranno. Sembra si tratti di circa 200 miliardi, il 17 % di tutti i soldi prestati, a fronte di una percentuale europea nettamente inferiore che si attesta attorno al 12 %. La Bad Bank che il governo vuole e che l’Unione Europea non vuole concedere, sarebbe deputata a contenere questi crediti inesigibili. Il calo è partito dalla rovinosa caduta del Monte dei Paschi con il titolo che è stato anche sospeso per eccesso di ribasso e che ha chiuso le contrattazioni con un meno 15 % rispetto a venerdì, nonostante gli azionisti hanno da poco immesso nella società circa tre miliardi e la semestrale si sia chiusa con un risultato positivo ben oltre le attese. Nella giornata odierna non è possibile la vendita allo scoperto --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.