Europa
I mercati azionari hanno goduto di un buon rialzo oggi, anche grazie all'allentamento delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Pechino ha rivelato che taglierà il dazio sulle importazioni di auto americane dal 25% al 15%, e questo è considerato positivo, date le difficili relazioni tra i due paesi.

La mossa del governo cinese ha certamente sollevato il sentiment globale: il FTSE 100 ha raggiunto un altro record oggi, e il DAX ha raggiunto il livello più alto dall'inizio di febbraio, dopo essere stato chiuso ieri per un giorno festivo.

Le azioni di Halfords sono state vendute oggi dopo che la società ha rivelato un calo degli utili, e ha emesso un quadro a tinte fosche. Il fatturato per l'intero anno è aumentato del 3,7%, ma l'utile è diminuito del 5% e il calo degli utili è stato attribuito a movimenti valutari sfavorevoli. Il rivenditore di ricambi auto e biciclette ha dichiarato di non aspettarsi che i prezzi delle biciclette aumentino quest'anno. La società ha beneficiato enormemente della popolarità nel ciclismo negli ultimi anni, ma il servizio clienti ora avrà un ruolo più importante nella generazione di entrate. Halfords sta facendo più affari online, evidenziato da un salto dell'11,8% nelle vendite su internet. Il dividendo finale è stato aumentato del 3%, a causa del forte flusso di cassa. Il titolo è sceso dell'11% oggi dopo aver raggiunto ieri un massimo di 17 mesi, quindi gli investitori hanno chiaramente avuto grandi speranze

Le azioni di Marks and Spencer sono in rosso oggi dopo che la compagnia ha confermato l'intenzione di chiudere oltre 100 negozi entro il 2022. La catena ha già chiuso 22 negozi da quando ha introdotto la sua "trasformazione radicale". La società ha preso la decisione di ridurre la quantità di spazio dedicato all'abbigliamento, che è sottoperformante. Il piano aggressivo di chiudere più negozi è visto come un segno di quanto sia difficile la transizione. L'azienda pubblicherà domani i suoi dati per l'intero anno e la stima di consenso è per un utile prima delle tasse di 573 milioni di sterline, rispetto ai 614 milioni di sterline dello scorso anno.

Galliford Try ha confermato che è sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo per l'intero anno. L'amministratore delegato Peter Truscott ha annunciato che tutte e tre le divisioni del gruppo sono sulla buona strada per ottenere una crescita quest'anno. L'indebitamento netto è diminuito e l'azienda prevede oneri eccezionali per 25 milioni di sterline, che è inferiore alla precedente previsione. Il prezzo delle azioni è oggi in calo dello 0,1%.

USA 
I benchmark azionari statunitensi sono contrastati anche se i colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina stanno prendendo piede. La decisione della Cina di tagliare i prelievi sulle importazioni di auto americane ha aiutato Ford e General Motors, ma, cosa importante, mostra che Pechino è disposta a giocare la palla.

L'indice di produzione di Richmond negli Stati Uniti è salito a 16 a maggio dal -3 di aprile. Gli economisti si aspettavano una lettura di 9. Il solido rapporto di produzione sottolinea la forza dell'economia statunitense. Alcuni trader prevedono che la Federal Reserve aumenterà i tassi tre volte ancora nel 2018 e annunci economici come questo rafforzano le loro convinzioni.

FOREX
La coppia GBP / USD ha vissuto una sessione volatile mentre i commenti contrastanti dei membri della Bank of England (BoE) hanno spinto la sterlina. Gertjan Vlieghe ha annunciato che i tassi potrebbero essere aumentati fino a sei volte in tre anni, spingendo la sterlina al rialzo. D'altra parte, il governatore Mark Carney ha accusato i "fattori idiosincratici temporanei" per il raffreddamento dell'economia. La sterlina è ancora in rialzo per la sessione, ma ha ritracciato rispetto ai massimi di giornata.

L'EUR/USD è in leggero rialzo oggi dato che la copertura delle posizioni corte è iniziata. Non ci sono stati annunci economici importanti dalla zona euro oggi. La moneta unica ha subito una costante tendenza al ribasso rispetto al dollaro negli ultimi mesi, ma i venditori hanno preso una pausa oggi. I rapporti sulla produzione e sui servizi dell'Eurozona sono previsti per domani e ci daranno un'idea di come sta andando la regione.

Commodities
L'oro è rimasto sostanzialmente invariato oggi a causa del raffreddamento del dollaro USA. Il metallo è rimbalzato sui minimi della settimana, ma persiste la tendenza al ribasso iniziata due mesi fa. Un ritorno al di sopra 1307 dollari - la media mobile a 200 giorni - potrebbe iniziare a invertire il recente trend negativo.

I prezzi del WTI e del Brent continuano ad essere forti, perchè le preoccupazioni sull'offerta da Venezuela e Iran giocano sulle menti dei trader. Il WTI ha toccato un nuovo massimo a 42 mesi, mentre anche il Brent è vicino a testare il suo massimo recente. Il mercato petrolifero ha registrato una forte tendenza al rialzo per 11 mesi e, data la situazione geopolitica, i timori sui livelli di offerta potrebbero persistere.

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation Performance nette al 22/05/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.