E’ il Fondo Monetario Internazionale a prendere posizione sulla Brexit e lo fa attraverso una dichiarazione del suo Presidente, Christine Lagarde che sollecita Gran Bretagna e l'Unione europea a trovare velocemente un accordo circa lo status delle loro relazioni commerciali, il mercato continuerà a soffrire gli esiti del referendum. L'entità della ricaduta economica dell'evento, ha detto il direttore dell'Fmi, "dipenderà dal livello di certezza e di incertezza" che i funzionari potranno garantire nel corso delle negoziazioni. Lagarde ha quindi incoraggiato i funzionari a procedere in "modo produttivo ed efficiente, al fine di ridurre l'incertezza". In Spagna, il Partito del primo ministro del Paese, Mariano Rajoy, si e' attestato in testa alle elezioni nazionali, ma non e' riuscito, come accaduto in occasione del voto di dicembre, a ottenere la maggioranza. Il Partito popolare dei conservatori, infatti, ha ottenuto 137 dei 350 seggi in Parlamento, contro i 123 guadagnati alla fine dello scorso anno. Il Patito socialista, invece, ha vinto 85 seggi. Podemos si e' collocato al terzo posto ottenendo 71 seggi. EURGBP: toccati I massimi a due anni venerdì con il raggiungimento di 0.8315. Siamo adesso oltre 0.8250 con buone possibilità si un ritorno a quei livelli.